Tagliatelle

Uno dei formati più noti di pasta all'uovo

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 45 minuti
  • Cottura: 8 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Le tagliatelle, chiamate anche fettuccine, sono una pasta all’uovo tipica delle regioni del centro e nord Italia, si preparano con soli due ingredienti farina e uova.

Il nome sembra derivi dal verbo tagliare, un tempo infatti e in Romagna ancora le preparano così, venivano tirate sottilissime rigorosamente a mano, arrotolate e poi tagliate con un coltello.

Ogni regione ha le sue versioni, in Emilia Romagna si è soliti condirle con il ragu alla bolognese, in Toscana con i funghi, nel Lazio dove sono chiamate fettuccine si condiscono con sugo di manzo, nelle Marche con diversi tagli di carne, dall’anatra al cinghiale.

Un formato di pasta piuttosto noto e apprezzato, anche nel film Forever Young, in programmazione su Infinity tv questo mese, uno dei protagonisti Fabrizio Bentivoglio, cinquantenne alle prese con una relazione con una ventenne,  riscopre il piacere della pasta fatta in casa insieme ad una donna diversa da quelle che solitamente frequenta, lei, infatti è praticamente sua coetanea, i due si invaghiscono e cominciano a frequentarsi, dando il via ad una serie di situazioni divertenti.

Forever Young, è forse il film più divertente girato da Fausto Brizzi, dove si ride molto, anche se a detta del regista questo è il suo lungometraggio più cattivo, senza il consueto lieto fine.

Una commedia dedicata agli eterni Peter Pan, sognando l’eterna giovinezza, imitando lo stile dei giovani.

Ingredienti per 5 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Versate su un piano di lavoro o su un tagliere di legno grande la farina, formate una fontana con un buco al centro e le sponde alte almeno quattro centimetri, versate al centro le uova. Con una forchetta sbattete le uova.

    Versate su un piano di lavoro o su un tagliere di legno grande la farina, formate una fontana con un buco al centro e le sponde alte almeno quattro centimetri, versate al centro le uova.
Con una forchetta sbattete le uova.
  2. Cominciate a impastare, all'inizio utilizzate una forchetta per incorporare poco alla volta la farina al composto di uova, proseguite con le mani fino a ottenere una pasta compatta, dovrete lavorare la pasta ottenuta una decina di minuti fino a che non diventerà liscia. Tagliate un pezzo alla volta la pasta a fette di circa un centimetro.

    Cominciate a impastare,   all'inizio utilizzate una forchetta per incorporare poco alla volta la farina al composto di uova, proseguite con le mani fino a ottenere una pasta compatta, dovrete lavorare la pasta ottenuta una decina di minuti  fino a che non diventerà liscia.
Tagliate un pezzo alla volta la pasta a fette di circa un centimetro.
  3. Prendete la macchina per tirare la pasta, posizionatela sull'apertura più ampia (solitamente sono presenti dei numeri, dovete procedere da sei a scendere fino a uno) e passate la fetta di pasta, passate la pasta per quattro/cinque volte fino a che diventerà molto sottile e avrà la forma di una striscia allungata.

    Prendete la macchina per tirare la pasta, posizionatela sull'apertura più ampia (solitamente sono presenti dei numeri, dovete procedere da sei a scendere fino a uno) e passate la fetta di pasta, passate la pasta per quattro/cinque volte fino a che diventerà molto sottile e avrà la forma di una striscia allungata.
  4. Una volta ottenuta una striscia passate la pasta nell'apposita fessura della macchina per le tagliatelle, se la striscia di pasta dovesse essere troppo lunga tagliatela a metà. Proseguite nello stesso modo fino a che avrete finito la pasta.

    Una volta ottenuta una striscia  passate la pasta nell'apposita fessura della macchina per le tagliatelle, se la striscia di pasta dovesse essere troppo lunga tagliatela a metà. Proseguite nello stesso modo fino a che avrete finito la pasta.
Note

Per fare in modo che la pasta non si attacchi, disponete sul piano di lavoro farina di grano duro, fate sempre in modo che le tagliatelle siano ben ruvide e coperte di farina.

Il sale non va aggiunto nell'impasto ma nell'acqua di cottura.

La pasta una volta pronta, potete cuocerla subito, meglio ancora se la lasciate ad asciugare all'aria qualche ora. Si conserva per qualche giorno anche fuori dal frigorifero coperta.[recipe]


12 marzo 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia