Pizza Capricciosa

La pizza farcita per eccellenza nella sua versione casalinga facile e gustosa.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 4 ore
  • Cottura: 10 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

La Pizza Capricciosa è la pizza farcita per eccellenza, presente più o meno in tutta Italia, con qualche piccola variazione di ingredienti.

Per questa ricetta di pizza capricciosa è usato il prosciutto cotto, ma è possibile utilizzare il crudo, da aggiungere una volta sfornata, mentre per i funghi, se non si hanno a disposizione i classici funghi champignon freschi, si possono sostituire con i funghetti sottolio.

Riducete la mozzarella a pezzi con largo anticipo e mettetela a riposare in un colino in frigorifero, in questa maniera perderà parte del liquido ed eviterà di rilasciarlo in fase di cottura.

Questa è un impasto per pizza molto semplice e, anche se nella ricetta viene utilizzata un’impastatrice, può essere realizzato tranquillamente a mano.

 

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito di birra in 100 ml di acqua a temperatura ambiente insieme ad un cucchiaino di zucchero. Inserite la farina nel boccale dell'impastatrice e unite l’acqua con il lievito di birra sciolto. Impastate per qualche istante. Sciogliete il sale in altri 100 ml di acqua e uniteli all'impasto. Continuando a lavorare, inserite altri 300 ml di acqua poco per volta, alla fine dovrete ottenere un impasto morbido e lavorabile, se necessario aggiungete ancora un po’ di acqua. Girate l’impasto sopra un ripiano infarinato e lasciate riposare per 10 minuti;

    Sciogliete il lievito di birra in 100 ml di acqua a temperatura ambiente insieme ad un cucchiaino di zucchero. Inserite la farina nel boccale dell'impastatrice e unite l’acqua con il lievito di birra sciolto. Impastate per qualche istante. Sciogliete il sale in altri 100 ml di acqua e uniteli all'impasto. Continuando a lavorare, inserite altri 300 ml di acqua poco per volta, alla fine dovrete ottenere un impasto morbido e lavorabile, se necessario aggiungete ancora un po’ di acqua. Girate l’impasto sopra un ripiano infarinato e lasciate riposare per 10 minuti;
  2. Allargate la pasta delicatamente con la punta dei polpastrelli, cercando di dagli la forma di un rettangolo ed effettuate un giro di pieghe, portando al centro il lembo sinistro e poi, a chiusura quello destro sopra. A questo punto portate la parte alta verso il centro e poi arrotolate di nuovo, ottenendo così una specie di palla. Adesso dovete compiere quella che tecnicamente si chiama “pirlatura”, ossia, con i palmi delle mani verso l’alto, lavorate l’impasto tirandolo leggermente sotto e ruotandolo contemporaneamente su se stesso. Fate in questa maniera un paio di giri, ungete la superficie, coprite e lasciate riposare per un’ora;

    Allargate la pasta delicatamente con la punta dei polpastrelli, cercando di dagli la forma di un rettangolo ed effettuate un giro di pieghe, portando al centro il lembo sinistro e poi, a chiusura quello destro sopra. A questo punto portate la parte alta verso il centro e poi arrotolate di nuovo, ottenendo così una specie di palla. Adesso dovete compiere quella che tecnicamente si chiama “pirlatura”, ossia, con i palmi delle mani verso l’alto, lavorate l’impasto tirandolo leggermente sotto e  ruotandolo contemporaneamente su se stesso. Fate in questa maniera un paio di giri, ungete la superficie, coprite e lasciate riposare per un’ora;
  3. Dividete l’impasto in 6 pezzi di circa 250 grammi. Formate delle palle portando di ogni porzione i lembi al centro, dopodiché mandate la chiusura in basso e come prima eseguite una pirlatura con i palmi in alto su ogni porzione di pasta. Ungete la superficie di ogni sfera, coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio, che dovrebbe avvenire più o meno in un paio di ore;

    Dividete l’impasto in 6 pezzi di circa 250 grammi. Formate delle palle portando di ogni porzione i lembi al centro, dopodiché mandate la chiusura in basso e come prima eseguite una pirlatura con i palmi in alto su ogni porzione di pasta. Ungete la superficie di ogni sfera, coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio, che dovrebbe avvenire più o meno in un paio di ore;
  4. Prendete ogni porzione di impasto e schiacciatelo, evitando i bordi, con i polpastrelli delicatamente al centro, allargando contemporaneamente. Se preferite una pizza bassa e croccante, allargate molto, altrimenti lasciatela bella alta;

    Prendete ogni porzione di impasto e schiacciatelo, evitando i bordi, con i polpastrelli delicatamente al centro, allargando contemporaneamente. Se preferite una pizza bassa e croccante, allargate molto, altrimenti lasciatela bella alta;
  5. Frullate la polpa di pomodoro e conditela con sale e olio. Unite la salsa sopra ogni pizza e infornate con una teglia coperta di carta forno nella parte bassa alla massima temperatura con grill acceso. Dopo 5 minuti tirate fuori e completate la farcitura spolverando prima con l’origano, poi mettete i funghi champignon tagliati a fettine sottili, il prosciutto cotto, le olive, i carciofi e la mozzarella a pezzetti. Spolverate a piacere con il parmigiano grattugiato. Infornate nella parte alta del forno vicino al grill fino a che la mozzarella sarà fusa. Una volta sfornata, profumate la pizza capricciosa con le foglie di basilico fresco e dell’ottimo olio extravergine di oliva.

Note

Per rendere ancora più gustosa e ricca la vostra pizza capricciosa, aggiungete fettine di uovo sodo.


14 aprile 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia