Crostata amalfitana

dall'inconfondibile profumo di limone, una crostata fresca e buonissima

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 35 minuti
  • Cottura: 25 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

La crostata amalfitana si contraddistingue per il suo profumo caratteristico di limone, tipico appunto della costiera amalfitana.

Un classico dolce dal sapore fresco e delicato,  dove la friabile e morbida frolla accoglie uno strato di profumata crema pasticcera, puntinata dalle amarene.

E’ una ricetta della tradizione, tanto che la si può definire come la classica “torta della nonna”, ma questa che vi propongo invece è una ricetta infallibile del maestro Luca Montersino.

La frolla è stata lavorata con il metodo classica, ovvero, miscelando lo zucchero con il burro alla temperatura di 13°C e aggiungendo a  filo i tuorli e solo quando questi sono stati ben amalgamati si profuma con gli aromi e si aggiunge la farina necessaria ad assorbire la parte acquosa della preparazione.

La crema pasticcera invece è una crema da forno, pertanto ha un dosaggio più alto di zucchero e di burro, questo fa si che non diventi ruvida dopo la cottura e che non presenti crepe finali.
Un’ altra accortezza da usare nella crema da forno è quella di usare la fecola di patate al posto del solito amido o della farina per due motivi, il primo è che si avrà una struttura da taglio perfetta, il secondo che bagnerà meno la base di frolla, essendo una preparazione più asciutta.

Adesso non ci resta che mettere le mani in pasta e provare questa ricetta “perfetta”.

Ingredienti per 8 Persone

Per la frolla

Per la crema da forno

Per la decorazione

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

La pasta frolla
  1. Mettete in planetaria o in una ciotola il burro con lo zucchero, amalgamate i due ingredienti. Aggiungete a filo i tuorli, avendo cura di farli assorbire nell'impasto, profumate con la buccia di limone e i semi della bacca di vaniglia, quindi aggiungete la farina setacciata. Impastate pochi minuti, giusto il tempo che la farina si amalgami all'impasto. Prendete l'impasto compattatelo sulla spianatoia e lasciatelo riposare per un paio d'ore avvolto nella pellicola.

    Mettete in planetaria o in una ciotola il burro con lo zucchero, amalgamate i due ingredienti. Aggiungete a filo i tuorli, avendo cura di farli assorbire nell'impasto, profumate con la buccia di limone e i semi della bacca di vaniglia, quindi aggiungete la farina setacciata.
Impastate pochi minuti, giusto il tempo che la farina si amalgami all'impasto. 
Prendete l'impasto compattatelo sulla spianatoia e lasciatelo riposare per un paio d'ore avvolto nella pellicola.
La crema
  1. Portate a ebollizione il latte con la panna e le bucce di limone. In una terrina montate le uova con lo zucchero, aggiungete la fecola.

    Portate a ebollizione il latte con la panna e le bucce di limone.
In una terrina montate le uova con lo zucchero, aggiungete la fecola.
  2. Quando il latte e la panna giungono a bollore, eliminate le bucce di limone e unite il composto di uova ben montato, frustando subito per circa 40 sec. a questo punto la crema si sarà addensata.

    Quando il latte e la panna giungono a bollore, eliminate le bucce di limone e unite il composto di uova ben montato, frustando subito per circa 40 sec. a questo punto la crema si sarà addensata.
La crostata
  1. Riprendete il panetto di frolla, tenete da parte un terzo (servirà per le strisce), stendete i due terzi rimanenti e rivestite una tortiera precedentemente imburrata.

    Riprendete il panetto di frolla, tenete da parte un terzo (servirà per le strisce), stendete i due terzi rimanenti e rivestite una tortiera precedentemente imburrata.
  2. Bucherellate la base di frolla con i rebbi di una forchetta, poi rovesciate nello stampo la crema ancora calda avendo cura di livellarla, disponete in modo abbastanza regolare le amarene, dopo averle asciugate con carta da cucina e cospargete con delle strisciate di sciroppo di amarene fatto colare da un cucchiaio.

    Bucherellate la base di frolla con i rebbi di una forchetta, poi rovesciate nello stampo la crema ancora calda avendo cura di livellarla, disponete in modo abbastanza regolare le amarene, dopo averle asciugate con carta da cucina e cospargete con delle strisciate di sciroppo di amarene fatto colare da un cucchiaio.
  3. Stendete la pasta frolla messa da parte, ricavate le classiche strisce che disporrete sulla superficie della crostata. Infornate a forno statico a 220°C per 20-25 minuti.

    Stendete la pasta frolla messa da parte, ricavate le classiche strisce che disporrete sulla superficie della crostata.
Infornate a forno statico a 220°C per 20-25 minuti.
  4. Sfornate, fate raffreddare, togliete la crostata dallo stampo e cospargete di zucchero a velo.

    Sfornate, fate raffreddare, togliete la crostata dallo stampo e cospargete di zucchero a velo.


17 maggio 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia