Gustatus 2018, il senso del gusto

L'evento enogastronomico dell'anno festeggia i suoi tredici anni

condivisioni

Ci siamo quasi, gli ultimi ritocchi e poi si accenderanno le luci sulla tredicesima edizione di Gustatus 2018, oltre dieci anni di sapori, profumi e colori di un territorio variegato, che esprime eccellenze di mare e di terra, dalla laguna alla collina.

Dal 31 ottobre al 4 novembre ad Orbetello si svolgeranno, cinque giornate dedicate alla celebrazione delle tradizioni eno-gastronomiche, culturali e turistiche locali, attraverso degustazioni dei prodotti di eccellenza della zona, approfondimenti sulla cucina locale, presentazione al pubblico delle aziende produttrici, degli operatori turistici e dell’offerta culturale ed ambientale del territorio orbetellano.

Simbolo della manifestazione, il “calice Gustatus”

l’unico che può aprire le porte dei veri sapori e che permette accesso all’area degustazione nei padiglioni dedicati alle eccellenze vitivinicole e gastronomiche di piazza della Repubblica e degli stands dislocati nel centro storico, per imparare a conoscere il vino attraverso il gusto, la vista e l’olfatto, ma anche l’olio, protagonista di questa terra, che è al culmine della raccolta in questo periodo, ovviamente ad affiancare le degustazioni, selezioni di affettati e formaggi locali che sapranno conquistrarvi, insieme a primi piatti e “ciaccini”.

 

Pur crescendo Gustatus non dimentica le proprie origini,

il fine ultimo per cui, nel 2006, gli imprenditori locali del consorzio Welcome Maremma in collaborazione con il Comune di Orbetello, decisero di mettere in piedi una manifestazione che superasse la classica stagionalità estiva e che riuscisse a raccontare la storia e la cultura enogastronomiche di un territorio, ricco di tradizioni della tavola, dove il “km zero” non è l’eccezione ma la regola.

Il successo dello stand del “Mangiar Bene” fu immediato, uno stand nel quale i ristoratori della zona possono cimentarsi mostrando la preparazione di vecchie ricette maremmane come la Scottiglia, l’Acquacotta, i Fegatelli alla Buttera, o ancora i Crostini con la Bottarga di Orbetello, oltre settanta produttori di vino, olio, latte, carne, salumi, miele, marmellate, spezie, legumi e pesce ovviamente, accettarono di partecipare ad un evento che rappresentava una sfida vera e propria, ad un terrotorio abituato a fare per se stesso si chiedeva di riunirsi e mostrarsi uniti.

 

Non solo a tavola: Gustatus è anche arte, musica, spettacoli e natura

Il centro di Orbetello in questi giorni si anima di sapori, spettacoli, rievocazioni storiche ma anche laboratori didattici, degustazioni guidate, la Piazza del Pesce e l’apertura di Gustatus ad altri territori del nostro paese, ospite d’onore nella passata edizione, ad esempio, il Lazio, che ha potuto far conoscere la sua cultura eno-gastronomica, il folclore e colori del proprio territorio, fanno di Gustatus una festa mai vissuta prima d’ora.

 

Noi di iFood insieme a Dissapore e I Love Italian Food saremo presenti per tutta la durata dell’evento, per contribuire a diffondere la filosofia e il pensiero di Gustatus, vi aspettiamo, non mancate!

Per altre informazioni visitate il sito:info@gustatus.it

13 ottobre 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste