Categorie
Antipasti

Bignè salati

Ci vediamo per un aperitivo?

Su un alzatina improvvisata con piatti e bicchieri i bignè salati sono l’ideale per accompagnare l’aperitivo.

La ricetta base della pasta bignè è a dir poco perfetta ed è del maestro Luca Montersino.

Perfetta per realizzare bignè sia dolci che salati in quanto è un contenitore perfetto per accogliere diversi tipi di ripieni.

Sono estremamente facili da realizzare e in questa versione ve li presentiamo salati con una farcitura di crema pasticcera al parmigiano.

Perfetti per le serate tra amici, noi li abbiamo vestiti a festa decorandoli con una cialda di parmigiano e con un tocco di rosso dato dalle uova di lombo.

Ma per la decorazione ciascuno può sbizzarrirsi con la propria fantasia.

 

Categorie
Basi dal Mondo Dolci Per Bambini Ricette della Tradizione

Crema Catalana

La Crema Catalana è un dolce al cucchiaio di origini spagnole e più precisamente nasce in Catalogna, una regione nord orientale.

Si tratta di una crema molto delicata e golosa, aromatizzata con cannella e scorza di limone grattugiata, che viene servita in piccole pirofile monoporzione, ricoperta da zucchero sciolto che forma una goduriosa crosticina croccante.

Molto simile alla Crème brûlée, la differenza è rappresentata dal fatto che questa è cotta a bagnomaria, mentre la crema catalana si addensa direttamente sul fornello, come una crema pasticcera.

La crema catalana è un dessert pratico, perché può essere preparato con anticipo, anche il giorno prima, e passata sotto il grill del forno, oppure scaldata con l’apposito cannello, poco prima di essere servita. Potete anche congelare la crema catalana una volta divisa in porzioni, vi basterà ricordare di tirarla fuori per tempo e lasciarla scongelare in frigo.


Categorie
Basi Dolci Ricette della Tradizione

Zuppa inglese in bicchiere

La Zuppa Inglese in bicchiere è un modo elegante e facilissimo per servire questo dolce al cucchiaio molto amato, da sempre considerato una valida alternativa del tiramisù.

La zuppa inglese è un dessert presente in molte regioni d’Italia, pur con piccole differenze, a base di strati di pan di spagna imbevuti di liquore alchermes, alternati da crema pasticcera in un’unica composizione.

Questa ricetta di zuppa inglese, molto più pratica, prevede delle mini porzioni direttamente nei bicchieri in cui verrà servita e vi permetterà di preparare il vostro dessert e conservarlo in frigo, in modo da tirarlo fuori comodamente all’ultimo momento. Vi occorreranno solo dei bicchieri tipo coppa e a seconda della loro grandezza potrete realizzare dalle quattro alle sei porzioni.

Per la nostra ricetta di zuppa inglese in bicchiere utilizzeremo i biscotti savoiardi, ma, se volete rimanere più fedeli agli ingredienti della preparazione originale, vi consigliamo di seguire questa ricetta per il Pan di Spagna.


Categorie
Colazione Dolci Ricette della Tradizione

Pasticciotto leccese

Un dolce tipo del Salento, nato a Galatina, la storia narra che nacque alla fine del 1400  in occasione della festa di San Paolo, patrono di Galatina, nella pasticceria Ascalone il pasticcere, un certo Nicola incerto su cosa preparare per la festa pensò di utilizzare quel che aveva, avanzi di crema pasticcera e frolla, pensò di utilizzare uno stampo di forma ovale, stendere uno strato di frolla, farcirlo con la crema e ricoprirlo con altra frolla.

Da allora quel dolce è diventato un’icona fra i dolci pugliesi, la sua caratterista principale è la presenza dello strutto nella frolla, qualcuno lo prepara con il burro ma la ricetta originale vuole lo strutto che si lavora meglio e rende la pasta morbida, negli anni sono nate diverse varianti per quanto riguarda la crema ma la pasticcera rimane l’originaria.

In Puglia è usanza gustarlo a colazione, possibilmente caldo così da sentire la fragranza della frolla e il profumo della crema, il dolce ormai diffuso ovunque negli anni è comparso anche con la forma tonda.

 

Categorie
Colazione Dolci

Crostata al caramello salato e cioccolato

 Caramello salato e cioccolato rappresenta uno di quei matrimoni intensi che perdura da oltre un secolo.

Era il 1912 quando nacque il primo composto di cioccolato, arachidi e caramello, prendeva il nome di goo goo cluster. Alla fine degli anni ’20 con lo stesso composto nacquero le barrette Peanut butter Snickers.

In realtà, come attesta Alexandre Dumas il composto cioccolato, arachidi e sale era già apprezzato nelle colonie spagnole e a noi giunge in diverse varianti, di sicuro la crostata al caramello salato e cioccolato è una degna rappresentante di questo connubio.

Un dolce guscio di pasta frolla al cacao  accoglie il caramello salato, una manciata di arachidi nascoste da una ganache al cioccolato fondente e il gioco è fatto per un esplosione di sapore che vi conquisterà al primo morso e… poi non riuscirete più a farne a meno.


Categorie
Dolci

Crostata di albicocche

Un dolce fresco, estivo, una frolla con crema pasticcera e albicocche fresche, ideale da portare a cena da amici, per una cena in terrazza o una festa, potete apportare molteplici varianti a cominciare dalla frolla che potete preparare all’olio, con mandorle, nocciole, pistacchi, farina di cocco, la crema che può essere al cioccolato o chantilly, se vi piace anche con la frutta spezzettata dentro.

L’importante è non cuocere le albicocche, cuocendole assumono una consistenza e un sapore completamente diverso, inoltre si prestano meglio per un dolce da credenza, da colazione o merenda non cremoso, meglio utilizzare albicocche non troppo mature in modo che non rilascino succo e restino ben disposte sulla crema.

 

Categorie
Dolci Speciali

Crostata torronata

La  Crostata torronata è una torta golosissima, che vi ricorderà il torrone al cioccolato! E’ un guscio di pasta frolla friabile e delicata, con un ripieno ricco di cioccolato fondente e mandorle. Piacerà a tutti, soprattutto agli amanti delle crostate dal ripieno morbido. 

E’ diventata popolare grazie alla blogger Natalia Cattelani, che l’ha preparata durante una puntata della Prova del Cuoco. E’ davvero semplice da fare ed è un dolce squisito e perfetto per tutti i momenti della giornata! 

la ricetta della crostata torronata  

Categorie
Dolci

Sbrisolona

Dici Sbrisolona e pensi subito a Mantova, dove tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600 questo dolce è nato.

Il nome è abbastanza indicativo sulla consistenza, sbrisa” in dialetto mantovano indica proprio le briciole e questa torta come la spezzi ne crea parecchie.

Di origine contadina, alle massaie bastava miscelare insieme della farina di mais a dello strutto, dolcificare con un pò di  miele, impreziosire con nocciole o mandorle ed ecco che il dolce era pronto.

Si usava prepararlo in occasione di feste o ricorrenze speciali, a Natale non mancava mai e se poi avanzavano delle “briciole” queste si potevano conservare a lungo.

La ricetta giunse alle corte dei Gonzaga, i signori di Mantova, che per differenziare il loro dolce da quello dei “villani” lo fecero ingentilire tagliando la farina di mais con quella di frumento, sostituendo lo strutto con il burro e aggiungendo lo zucchero, ingrediente che all’epoca era pregiato.

La nuova ricetta viene pubblicata nel 1662 dal cuoco di corte, Bartolomeo Stefani sul suo manuale L’arte di ben cucinare e ancor oggi è una delle ricette più replicate.

 

Categorie
Dolci

Tiramisù alle fragole

Se la Primavera fosse un frutto sarebbe sicuramente una fragola! Rossa, dolce e golosa in questo periodo se ne fanno sempre grandi scorpacciate! Ecco allora che in questa ricetta vogliamo proporvi uno dei must di questa splendida stagione: il tiramisù alle fragole!

Di certo si tratta di una ricetta che merita attenzione, non è per nulla difficile da realizzare, occorre solo un po’ di pazienza, ma credeteci, il risultato vale davvero la pena. In questa versione abbiamo usato le uova che però subiscono una pastorizzazione in quanto viene utilizzata la tecnica del pate à bombe, ovvero vengono “cotte” grazie allo sciroppo di zucchero bollente. 

Volete sapere come si fa il tiramisù alle fragole? Seguite il nostro passo passo e verrà delizioso!