Categorie
Primi

Gnocchetti colorati alle verdure

Colorati, allegri e divertenti, questi gnocchetti di verdure sono un ottimo primo piatto che reinventa il classico gnocco di patate.
Giallo, verde, rosso, arancione, sono colori ottenuti grazie all’utilizzo rispettivamente delle patate, degli spinaci, delle barbabietole e delle carote.

Le verdure vengono bollite e ridotte in purea utilizzando il passaverdure. Si aggiunge la farina per ottenere 4 panetti colorati che dovranno poi essere trasformati in gnocchetti.

Il condimento utilizzato per accompagnare questo primo piatto è molto semplice ma gustoso. Per non coprire il loro colore, ho condito gli gnocchi con dell’olio insaporito da uno spicchio di aglio, un pizzico di peperoncino, del finocchietto e del lime.

gnocchi_colorati

Gnocchetti colorati alle verdure
Gnocchetti colorati alle verdure
Stampa
Aggiungi alla tua lista della spesa
Questa ricetta è nella tua lista della spesa
Porzioni Tempo di preparazione
4 30 minuti
Tempo di cottura
40 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 30 minuti
Tempo di cottura
40 minuti
Gnocchetti colorati alle verdure
Gnocchetti colorati alle verdure
Stampa
Aggiungi alla tua lista della spesa
Questa ricetta è nella tua lista della spesa
Porzioni Tempo di preparazione
4 30 minuti
Tempo di cottura
40 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 30 minuti
Tempo di cottura
40 minuti
Ingredienti
Ingredienti per gli gnocchi gialli
Ingredienti per gli gnocchi rossi
Ingredienti per gli gnocchi verdi
Ingredienti per gli gnocchi arancioni
Ingredienti per il condimento
Porzioni:
Istruzioni
  1. Fate lessare le verdure separatamente e, sempre tenendole separate luna dall'altra, riducetele in purea utilizzando un passa verdure o uno schiaccia patate.
  2. Disponete la purea di verdure in 4 ciotole diverse.
  3. Rompete le uova in una ciotola e miscelatele utilizzando una forchetta.
  4. Mettete in ogni bacinella 1/4 delle uova. Aggiungete il sale, il pepe ed un pizzico di noce moscata.
  5. Lavorate i 4 composti separatamente: al composto verde, arancione e rosso aggiungete la farina, mentre al composto con le patate aggiungete la farina e la fecola.
  6. Dovrete ottenere dei panetti compatti e sodi. Se il composto dovesse risultare troppo morbido, aggiungete altra farina fino ad ottenere la giusta consistenza.
  7. Dividete ogni panetto in parti più piccole e con, ogni parte di impasto, ricavate dei cilindri dal diametro di circa 2/3 mm. Dividete i cilindri in piccoli tocchetti.
  8. Rigate i tocchetti utilizzando un riga gnocchi (facoltativo).
  9. Disponete i gnocchetti su un vassoio di cartone precedentemente infarinato.
  10. In una padella anti aderente scaldate l’olio evo con uno spicchio di aglio schiacciato, il peperoncino, la scorza ed il succo di metà lime.
  11. Portate a ebollizione dell’acqua salata e fate cuocere prima, ed insieme, gli gnocchi gialli, verdi ed arancio. Dopo averli scolati, fate cuocere gli gnocchi rossi. (questi ultimi potrebbero rilasciare del colore rosso nell'acqua di cottura, rischiando così di danneggiare il colore degli altri gnocchi).
  12. Durante la cottura, mescolate gli gnocchi con un cucchiaio di legno.
  13. Gli gnocchi saranno cotti quando saliranno in superficie.
  14. Scolate e trasferiteli nella padella con il condimento.
  15. Fate insaporire gli gnocchi per un paio di minuti e serviteli cosparsi dal finocchietto tritato
gnocchi_colorati_step

gnocchi_colorati_step1

Consiglio di utilizzare un condimento dal colore neutro, che non copra o nasconda i colori delle verdure contenute nei gnocchetti.

gnocchi_colorati2

gnocchi_colorati1

Di Elisabetta Origgi

Sono un appassionata di cibo e grande amante della cucina e della fotografia.
Sono attratta dalla forma, dal colore e dal sapore degli ingredienti e dalle materie prime.
Mi piace trasformarli creando abbinamento ed accostamenti ogni volta differenti.
Il blog, frutto di questa mia “ossessione” per la cucina e per il cibo, nasce 3 anni fa per raccogliere le mie ricette e le foto dei miei piatti.
E’ così che scopro la fotografia e l’amore per la food photography. Mi piace raccontare le mie ricette utilizzando
le foto. Con la fotografia ricreo ambienti e le sensazioni che un dolce, un piatto mi suscitano. La luce, le ombre sono il contorno dei miei piatti.

Lascia un commento