Burger di quinoa e cavolo romanesco
Porzioni Tempo di preparazione
2 20minuti
Tempo di cottura
50minuti
Porzioni Tempo di preparazione
2 20minuti
Tempo di cottura
50minuti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Preparate in anticipo i buns e anche i pomodorini confit con basilico, timo, olio, zucchero, sale e pepe per 1,5 ore in forno a 150 gradi (per questi burger ve ne serviranno sono 12 metà, ma preparatene una teglia da forno intera e poi conservateli in un vaso ben coperti d’olio in frigorifero).
  2. Lessate la quinoa in 250 ml d’acqua salata per circa 20 minuti, finché è bella morbida.
  3. Frullate in un robot da cucina il cavolo romanesco a crudo, unite poi la quinoa, la senape e qualche macinata di pepe nero e frullate per qualche istante; riponete il composto in una ciotola a riposare ben compattato.
  4. Preparate il ketchup di barbabietole facendo soffriggere delicatamente la cipolla rossa con un cucchiaio d’olio e appena assume una colorazione dorata sfumate con l’aceto ed unite lo zucchero.
  5. Mescolate bene, aggiungete l’acqua, la barbabietola tagliata a dadini, le spezie e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti mescolando spesso.
  6. Togliete dal fuoco e frullate ad immersione, quindi lasciate raffreddare completamente.
  7. Mettete a scaldare una padella antiaderente, formate i due burger di quinoa con l’impasto preparato in precedenza e metteteli nella padella.
  8. Dopo circa 5 minuti girateli delicatamente sul lato opposto e proseguite la cottura per lo stesso tempo, finché saranno ben dorati.
  9. Tagliate a metà i buns e scaldateli leggermente su una piastra, mettete sul fondo di entrambi gli spinacini, poi il burger, 6 pomodorini confit e infine la feta. Chiudete e servite accompagnati con il ketchup di barbabietola.