Orzotto al pesto di rucola e pomodorini confit

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minutes
  • Cottura: 30 minutes
condivisioni

L’insalata di cereali e verdure è l’ideale per un pasto fresco, leggero ma al tempo stesso nutriente. Se ne possono preparare tantissime versioni diverse, utilizzando le tante verdure che la stagione in corso ci offre.

In questo caso ve ne propongo una molto saporita, condita con un super estivo pesto alla rucola e dei deliziosi pomodorini confit.

Il cereale che ho scelto è l’orzo, a mio avviso uno dei cereali più versatili in cucina. Utilizzato fin dall’età della pietra, coltivato dagli Egizi, Greci e Romani, probabilmente è stato il primo tra i cereali ad essere trasformato in pane. Ha tantissime proprietà interessanti e benefiche. Con l’avena, è il cereale con il più basso indice glicemico e, oltre a svolgere un’azione antinfiammatoria e digestiva, è una ricca fonte di magnesio, potassio, fosforo, vitamine e proteine.

Andiamo a vedere come si prepara?

DSC_0254_orzotto_pesto_rucola

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Lavate accuratamente l'orzo, versando i chicchi in un contenitore e cambiando l'acqua un paio di volte, fino a quando risulterà limpida e priva di impurità. Fatelo cuocere a fiamma dolce, coperto (tre parti acqua e una parte orzo) per circa 25-30 minuti. Se vi piace, aggiungete la scorza di un limone biologico nell'acqua di cottura, gli donerà una piacevole nota fresca. Aggiungete il sale nell'acqua soltanto a cottura quasi ultimata. Nel frattempo preparate il pesto alla rucola. Frullate nel cutter (robot da cucina) le mandorle a lamelle (tenetene da parte una manciata) con lo spicchio d'aglio privato dell'anima ed il Parmigiano. Unite poi anche la rucola precedentemente lavata, regolate di sale e pepe, unite l'olio, poco per volta, continuando a frullare fino alla consistenza desiderata. Conservate in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.

    Lavate accuratamente l'orzo, versando i chicchi in un contenitore e cambiando l'acqua un paio di volte, fino a quando risulterà limpida e priva di impurità.
Fatelo cuocere a fiamma dolce, coperto (tre parti acqua e una parte orzo) per circa 25-30 minuti. Se vi piace, aggiungete la scorza di un limone biologico nell'acqua di cottura, gli donerà una piacevole nota fresca. Aggiungete il sale nell'acqua soltanto a cottura quasi ultimata.
Nel frattempo preparate il pesto alla rucola. Frullate nel cutter (robot da cucina) le mandorle a lamelle (tenetene da parte una manciata) con lo spicchio d'aglio privato dell'anima ed il Parmigiano. Unite poi anche la rucola precedentemente lavata, regolate di sale e pepe, unite l'olio, poco per volta, continuando a frullare fino alla consistenza desiderata. Conservate in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.
  2. Scolate l'orzo, eliminate la buccia di limone e fatelo raffreddare completamente. Nel frattempo tostate le mandorle in una padella antiaderente, in un paio di minuti saranno belle dorate. Condite quindi l'orzo con il pesto di rucola e mandorle, unite i pomodorini confit e finite con la mandorle tostate ed un filo d'olio. Regolate di sale e pepe se necessario. Conservate in frigorifero fino al momento di servire.

    Scolate l'orzo, eliminate la buccia di limone e fatelo raffreddare completamente.
Nel frattempo tostate le mandorle in una padella antiaderente, in un paio di minuti saranno belle dorate.
Condite quindi l'orzo con il pesto di rucola e mandorle, unite i pomodorini confit e finite con la mandorle tostate ed un filo d'olio. Regolate di sale e pepe se necessario. Conservate in frigorifero fino al momento di servire.
Note

L'orzo che ho utilizzato, perlato, non prevede ammollo ed è facilmente reperibile, nel caso decidiate di utilizzare ad esempio l'orzo mondo o decorticato, dovrete prevedere i tempi di ammollo necessari (circa 6 ore) e 45 minuti di cottura.

Se volete dare un sapore più deciso al pesto potete aggiungere nella preparazione del formaggio Pecorino.

Preparandone in abbondanza potrete anche conservare il pesto in frigorifero all'interno di vasetti sterilizzati, accuratamente coperto di olio d'oliva. Consiglio di non conservarlo più di 2-3 giorni, trascorso questo tempo tende a diventare amaro.

La ricetta dei pomodorini confit QUI.

DSC_0256_orzotto_al_pesto_rucola_vert

 

DSC_0251_orzotto_pesto_rucola

 

12 luglio 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia