Spaghetti alla chitarra con polpette

Primo piatto realizzato con pasta fresca e condito con un sugo a base di polpette di carne

  • Difficoltà: difficile
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Gli spaghetti alla chitarra con polpette sono un primo piatto completo che racchiude i profumi ed i sapori della tradizione italiana.

Gli spaghetti alla chitarra sono un formato di pasta lungo, dalla forma che ricorda quella dello spaghetto. A differenza degli spaghetti, sono più squadrati e spessi.

Per realizzare gli spaghetti alla chitarra viene utilizzato un apposito telaio rettangolare in legno, detto appunto chitarra. Questo attrezzo conferisce alla pasta una forma squadrata ed una consistenza più porosa che consente al sugo di aderire completamente alla pasta.

Questa varietà di pasta è diffusissima nelle regioni del Sud Italia, in particolare in Molise, Abruzzo e Puglia. Ogni regione ha battezzato questa tipologia di pasta fresca con termini diversi: tonnarelli o maccheroni carrati in Abruzzo, Maccheroni Crioli in Molise e Troccoli in Puglia.

L’ingrediente fondamentale e basilare per realizzare questa tipologia di pasta è la farina di semola di grano duro. A seconda della tradizione regionale, a questo ingrediente vengono poi aggiunti uova, acqua, sale ed olio di oliva.

Nella ricetta che vi propongo la pasta è realizzata solo con farina di semola di grano duro ed acqua, e servita con una salsa molto ricca a base di passata di pomodoro e polpette di carne.

troccoli_polpette

Ingredienti per 4 Persone

Ingredienti per la pasta:

Ingredienti per le polpette:

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

Preparate le polpette:
  1. tagliate il pane raffermo a cubetti. Mettete i cubetti in una bacinella ed irrorateli con il latte. Lasciate ammorbidire il pane nel latte per circa 5/8 minuti.

  2. Mettete in una bacinella capiente la carne trita, la salsiccia, il prezzemolo tritato, la cannella, la noce moscata, il sale, il pepe ed il pane strizzato. Aggiungete metà albume. Impastate con le mani in modo da amalgamare insieme tutti gli ingredienti. L’impasto deve risultare umido e non appiccicoso. Se dovesse risultare troppo appiccicoso, potete aggiungere del pan grattato. Al contrario, aggiungete altro albume se dovesse risultare poco compatto. Regolate se necessario di sale.

  3. Prelevate delle piccole porzioni di carne, arrotolatele tra i palmi dando una forma arrotondata. Formate le polpette e disponetele su un piatto. Coprite il piatto con della pellicola trasparente e mettete le polpette in frigo per almeno 30 minuti.

  4. Fate scaldare in una padella la passata di pomodoro. Aggiungete l’origano ed un pizzico di sale.

  5. Togliete le polpette dal frigo ed adagiatele delicatamente nella padella con la passata di pomodoro. Abbassate la fiamma e coprite la padella con un coperchio. Dopo qualche minuti, girate le polpette con l’aiuto di un cucchiaio. Fate cuocere le polpette per circa 40 minuti, girandole di tanto in tanto. Se necessario, aggiungete dell’acqua in modo da non far asciugare completamente la salsa.

    Togliete le polpette dal frigo ed adagiatele delicatamente nella padella con la passata di pomodoro. Abbassate la fiamma e coprite la padella con un coperchio. Dopo qualche minuti, girate le polpette con l’aiuto di un cucchiaio. Fate cuocere le polpette per circa 40 minuti, girandole di tanto in tanto. Se necessario, aggiungete dell’acqua in modo da non far asciugare completamente la salsa.
Preparate la pasta:
  1. mettete in una bacinella la farina di semola di grano duro. Fate un foro al centro ed aggiungete l’acqua. Iniziate ad amalgamare gli ingredienti con una forchetta ed iniziate poi ad impastare con le mani fino ad ottenere un impasto compatto ma morbido. Formate una palla e ricopritela con della pellicola trasparente. Fate risposare in frigo per circa 30 minuti.

  2. Estraetela dal frigo e stendetela con il mattarello o con la sfogliatrice in modo da ottenere una sfoglia di circa 2/2.5 mm di spessore. Adagiate la sfoglia sulla chitarra infarinata. Passate sulla sfoglia il mattarello, premendo leggermente la pasta contro il telaio. Piano piano, la sfoglia si taglia ed inizia a staccarsi, creando gli spaghetti squadrati. Prelevate gli spaghetti inclinando la chitarra e disponeteli su un vassoio di cartone.

    Estraetela dal frigo e stendetela con il mattarello o con la sfogliatrice in modo da ottenere una sfoglia di circa 2/2.5 mm di spessore. Adagiate la sfoglia sulla chitarra infarinata. Passate sulla sfoglia il mattarello, premendo leggermente la pasta contro il telaio. Piano piano, la sfoglia si taglia ed inizia a staccarsi, creando gli spaghetti squadrati. Prelevate gli spaghetti inclinando la chitarra e disponeteli su un vassoio di cartone.
  3. Mettete dell’acqua in una pentola capiente e salatela non appena raggiunge il bollore. Aggiungete gli spaghetti alla chitarra. Fateli cuocere per circa 2/3 minuti (dovranno risultare al dente). Scolateli e trasferiteli nella padella che contiene il sugo con le polpette. Amalgamateli bene al condimento e serviteli con una grattugiata di cacio ricotta.

troccoli_polpette3

troccoli_polpette4

24 ottobre 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia