Polpette di maiale con mandorle ed erbe profumate

su spiedino aromatico di rosmarino

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 15 minutes
  • Cottura: 35 minutes
  • Costo: basso
condivisioni

Questa ricetta che oggi vi voglio proporre, a casa mia è sempre gradita: in effetti per far felice i miei cari basta portare loro in tavola una bella teglia di polpette, qualsiasi esse siano.
Quelle che vi vado a proporre oggi, sono polpettine molto rustiche, di tenera carne di maiale, con aggiunta di erbe aromatiche di stagione a dare un tocco profumato e particolare; in più ho voluto aggiungere anche un po’ di croccantezza aggiungendo delle mandorle all’impasto: che dire, sono proprio da provare.
Si possono cuocere in padella, ma anche in forno, come nel mio caso: io ho voluto renderle ancora più allegre e simpatiche presentandole infilzate in un rametto di rosmarino a mo’ di spiedino; questa versione diventa perfetta anche per un buffet fra amici, o per un pic nic, o ancora per un aperitivo robusto in compagnia, insieme ad un buon bicchiere di vino fresco e frizzante.
Ottime da cucinare e portare in tavola in tutte le stagioni, perfette nella stagione autunnale perchè, cotte in forno, sprigionano un profumo meraviglioso ed accattivante che fa venire proprio una certa acquolina!

 

polpette-di-maiale-con-mandorle-ed-erbe-profumate-1

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Per prima cosa accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° in funzione statica. Lavate le erbe aromatiche ed asciugatele ben bene con carta da cucina. Prendete i rami di rosmarino e pelateli per circa tre quarti, mettendo da parte gli aghi e lasciando il ciuffo superiore

    Per prima cosa accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° in funzione statica.
Lavate le erbe aromatiche ed asciugatele ben bene con carta da cucina.
Prendete i rami di rosmarino e pelateli per circa tre quarti, mettendo da parte gli aghi e lasciando il ciuffo superiore
  2. Appartate in una ciotolina un paio di cucchiai di aghi di rosmarino, le foglie di salvia e le foglioline di maggiorana. In un robot da cucina con lame ben affilate, mettete la lonza a cubetti, cercando di eliminare le parti più grasse e nervose, unite poi l'uovo, ed un pizzico di sale e pepe a piacere.

    Appartate in una ciotolina un paio di cucchiai di aghi di rosmarino, le foglie di salvia e le foglioline di maggiorana.
In un robot da cucina con lame ben affilate, mettete la lonza a cubetti, cercando di eliminare le parti più grasse e nervose, unite poi l'uovo, ed un pizzico di sale e pepe a piacere.
  3. Aggiungete poi il parmigiano grattugiato, le mandorle spezzettate grossolanamente e le erbe aromatiche tenute da parte; azionate e tritate, in modo da ottenere un composto morbido e malleabile. Unite il pan grattato e compattate bene il tutto.

    Aggiungete poi il parmigiano grattugiato, le mandorle spezzettate grossolanamente e le erbe aromatiche tenute da parte; azionate e tritate, in modo da ottenere un composto morbido e malleabile.
Unite il pan grattato e compattate bene il tutto.
  4. Bagnatevi le mani e formate delle polpettine tondeggianti più o meno della misura di una grossa noce, proseguendo così sino ad esaurimento del composto. Una volta pronte, infilatene quattro in ogni rametto di rosmarino, come a formare uno spiedino: con queste dosi io ho ottenuto 4 spiedini di 4 polpette cadauno.

    Bagnatevi le mani e formate delle polpettine tondeggianti più o meno della misura di una grossa noce, proseguendo così sino ad esaurimento del composto.
Una volta pronte, infilatene quattro in ogni rametto di rosmarino, come a formare uno spiedino: con queste dosi io ho ottenuto 4 spiedini di 4 polpette cadauno.
  5. Oliate una teglia da forno ed adagiatevi gli spiedini, uno a fianco all'altro; spolverizzateli con un pizzico di pangrattato, poi infornate per una ventina di minuti circa. A questo punto estraete la teglia dal forno e sfumate le polpette col vino bianco; rimettete la teglia in forno e proseguite la cottura però con funzione ventilata per circa altri 15 minuti. Servite caldissime.

Note

Per rendere ancora più saporite queste polpettine, potrete anche utilizzare una parte di carne ed una di salsiccia dolce.
Inoltre potrete anche cambiare le erbe aromatiche in base alla stagione in cui le preparate; con la carne di maiale ci sta anche molto bene il timo, che potrà andare a sostituire la maggiorana.
Inoltre io ho utilizzato delle mandorle pelate, ma se vorrete cambiare, sappiate che anche i pinoli o i pistacchi ci stanno alla grande: come dico sempre io, largo alla fantasia in cucina.
E' sempre bello sperimentare nuove varianti o nuove versioni!

polpette-di-maiale-con-mandorle-ed-erbe-profumate-3

 

Se non riuscite a reperire i gambi di rosmarino da poter utilizzare, niente paura: basteranno dei normali stecchi in legno da spiedino, e comunque potrete presentarle anche al piatto, o in teglia in modo che ciascuno si serva prendendone la quantità che desidera.
E se vi avanzano una volta cotte, riponetele in frigo e conservatele per un massimo di due giorni, riscaldandole ben bene prima di portarle in tavola.

 

polpette-di-maiale-con-mandorle-ed-erbe-profumate-2

 

Buon appetito e arrivederci alla prossima ricetta!

 

 

 

4 novembre 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia