Seppie in umido con piselli al pomodoro

piatto unico ricco e saporito, un classico perfetto da gustare in ogni stagione!

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 10 minutes
  • Cottura: 1 hours
  • Costo: basso
condivisioni

Questo secondo piatto, (che può tranquillamente diventare un piatto unico, le seppie in umido con piselli al pomodoro, è perfetto da gustarsi in varie occasioni: durante una cena fra amici o a un pranzo in famiglia, magari accompagnandolo ad una polenta, un cous cous o ancora ad un buon purè, ma anche così da solo, con abbondanti crostini di pane per fare scarpetta.
Si perchè la scarpetta è assolutamente d’obbligo, visto il saporito e delizioso sughetto che avvolge il pesce e i piselli, rendendoli irresistibili!
E’ un piatto di facilissima esecuzione, che piace a grandi e piccini e che non vi deluderà assolutamente, facendovi fare sempre bella figura e portando allegria in tavola al momento di servirlo.

seppie-con-piselli-al-pomodoro-1

 

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Lavate le seppie sotto l'acqua corrente, asciugatele bene con carta da cucina e mettetele un attimo da parte. Tagliate lo scalogno a rondelle e mettetelo a rosolare a fiamma vivace in una casseruola dai bordi alti, insieme all'olio extravergine d'oliva, facendo attenzione a non dorarlo eccessivamente.

    Lavate le seppie sotto l'acqua corrente, asciugatele bene con carta da cucina e mettetele un attimo da parte.
Tagliate lo scalogno a rondelle e mettetelo a rosolare a fiamma vivace in una casseruola dai bordi alti, insieme all'olio extravergine d'oliva, facendo attenzione a non dorarlo eccessivamente.
  2. Pulite le seppie togliendo se presente qualche piccolo ossicino o cartilagine dura, staccate i tentacolini e se fossero grosse, fatele a pezzetti (non troppo piccoli però). Qualora le vostre fossero seppioline piccole, staccate solo i tentacolini, lasciando intera la parte del corpo. Aggiungetele nella padella con olio e scalogno, salate e pepate a piacere e sfumate col vino bianco, alzando la fiamma alcuni minuti per far evaporare l'alcool.

    Pulite le seppie togliendo se presente qualche piccolo ossicino o cartilagine dura, staccate i tentacolini e se fossero grosse, fatele a pezzetti (non troppo piccoli però).
Qualora le vostre fossero seppioline piccole, staccate solo i tentacolini, lasciando intera la parte del corpo.
Aggiungetele nella padella con olio e scalogno, salate e pepate a piacere e sfumate col vino bianco, alzando la fiamma alcuni minuti per far evaporare l'alcool.
  3. Fate cuocere alcuni minuti a fiamma vivace, poi unite la passata di pomodoro, il timo secco ed infine i piselli freschi o surgelati (come li trovate, a seconda della stagione). Portate ad ebollizione, poi abbassate la fiamma, regolate ancora di sale e pepe se fosse necessario, mettete il coperchio, e cuocete a fuoco lentissimo per circa 50 minuti, mescolando ogni tanto per evitare che si attacchi il sugo sul fondo...se vedete che si restringe troppo, aggiungete qualche cucchiaio di acqua (deve addensarsi ma non eccessivamente). Servite caldissimo.

    Fate cuocere alcuni minuti a fiamma vivace, poi unite la passata di pomodoro, il timo secco ed infine i piselli freschi o surgelati (come li trovate, a seconda della stagione).
Portate ad ebollizione, poi abbassate la fiamma, regolate ancora di sale e pepe se fosse necessario, mettete il coperchio, e cuocete a fuoco lentissimo per circa 50 minuti, mescolando ogni tanto per evitare che si attacchi il sugo sul fondo...se vedete che si restringe troppo, aggiungete qualche cucchiaio di acqua (deve addensarsi ma non eccessivamente).
Servite caldissimo.
Note

Come già specificato, è possibile utilizzare piselli freschi o surgelati, in base anche alla stagione; le mie erano seppie fresche, ma si possono anche utilizzare quelle surgelate, avendo ben cura di scongelarle prima di cuocerle, lavarle ed asciugarle.
Devo però fare una precisazione; solitamente le seppie surgelate si restringono molto, e a mio parere tendono anche a diventare più gommose in cottura, proprio per questo io preferisco di gran lunga utilizzarle fresche appena acquistate dal pescivendolo: il risultato sarà migliore, ve lo posso garantire.
Ho provato a realizzare questo piatto anche cuocendolo nella Slow Cooker, ed è venuto perfetto!

 

seppie-con-piselli-al-pomodoro-3

 

Che ne dite, non vi viene l’acquolina?!
Buona scarpetta a tutti quindi, e vi aspetto con una nuova ricetta!

 

 

28 novembre 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia