Madeleines speziate

Deliziose e profumate madeleines speziate con arancia, cannella e chiodi di garofano

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Le Madeleines sono dolcetti tipici della pasticceria francese e le Madeleines speziate rappresentano una variante alla classica ricetta di base, aromatizzate con arancia e spezie. Profumate e morbide, sono perfette per accompagnare il tè pomeridiano, come dolce pausa o fine pasto. Realizzarle è semplice, basta ricordarsi di far raffreddare bene l’impasto in frigo prima della cottura per ottenere la famosa gobbetta

madeleines speziate

Ingredienti per 18 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. In una ciotola mescolate, a mano con una frusta e senza montare, le uova con lo zucchero,le spezie e la scorza grattugiata di arancia. Unite poi la farina setacciata con il lievito e l'arancia candita tritata finemente. Mescolate bene e aggiungete il latte.

    In una ciotola mescolate, a mano con una frusta e senza montare, le uova con lo zucchero,le spezie e la scorza grattugiata di arancia. Unite poi la farina setacciata con il lievito e l'arancia candita tritata finemente. Mescolate bene e aggiungete il latte.
  2. Unite il burro fuso e freddo e mescolate con la frusta fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Trasferite il composto in un sac à poche usa e getta, chiudetelo bene e fate riposare in frigo almeno 3/4 ore. Imburrate lo stampo, in ogni singola cavità, e trasferite anche questo in frigo.

    Unite il burro fuso e freddo e mescolate con la frusta fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Trasferite il composto in un sac à poche usa e getta, chiudetelo bene e fate riposare in frigo almeno 3/4 ore. Imburrate lo stampo, in ogni singola cavità, e trasferite anche questo in frigo.
  3. Trascorso il tempo, riempite ogni cavità dello stampo con il sac à poche e lasciate qualche millimetro dal bordo (in questo modo le madeleines lieviteranno perfettamente e prenderanno la forma). Infornate a 220°C per 5 minuti e poi abbassate la temperatura a 200°C proseguendo la cottura per altri 5 minuti. Sfornate, fate raffreddare e sformate delicatamente. Servite spolverizzate di zucchero a velo.

    Trascorso il tempo, riempite ogni cavità dello stampo con il sac à poche e lasciate qualche millimetro dal bordo (in questo modo le madeleines lieviteranno perfettamente e prenderanno la forma). Infornate a 220°C per 5 minuti e poi abbassate la temperatura a 200°C proseguendo la cottura per altri 5 minuti. Sfornate, fate raffreddare e sformate delicatamente. Servite spolverizzate di zucchero a velo.
Note

Il riposo in frigo dell'impasto è fondamentale: solo così otterrete la classica gobbetta tipica delle madeleines.

La cottura prima a 220°C e poi a 200°C consente una corretta lievitazione e una corretta forma. Il forno deve essere statico.

Se non trovate i chiodi di garofano in polvere, potete sostituirli, nella stessa dose, con noce moscata in polvere oppure con dello zenzero in polvere o con un mix dei due.

Le Madeleines si conservano in un contenitore ermetico per 4/5 giorni.

madeleines speziate
madeleines speziate

_________________________________________________________________________________________________________________

Abbinamento con il vino a cura di Alice Guerrieri

Una delle regole dell’abbinamento cibo-vino vuole che la dolcezza si abbini per concordanza. Sappiamo perciò di dover cercare un vino con un buon residuo zuccherino quando l’abbinamento è con un dolce. Ogni ricetta ha tuttavia delle caratteristiche organolettiche diverse che è importante analizzare per valorizzarne l’abbinamento. Nel caso delle Madeleins gli elementi da considerare sono almeno due, la struttura e la speziatura. Si tratta infatti di un dolce non molto complesso per cui è necessario cercare un vino che non ne sovrasti i sapori con sensazioni saporifere e gusto olfattive eccessive. In merito alla speziatura, invece, data dalla cannella, chiodi di garofano e scorza di arancia, ricercheremo nel vino un’intensità gusto olfattiva tale da non rendere la bevanda quasi impercettibile al palato dopo un assaggio di Madeleins. Il mio consiglio è di abbinarli con un buon bicchiere di Romagna Albana Dolce, dal tipico colore giallo dorato, dagli intensi profumi di frutta matura, albicocca disidrata e canditi, miele e vaniglia, ma sostenuto da una buona freschezza che non rende mai eccessiva la dolcezza. In alternativa, da provare con il Vin Brulè!

Albana Dolce DOCG– Fattoria Paradiso – Annata 2014 – Vitigni Albana – Titolo Alcolometrico Volumico 12% – Prezzo in enoteca 14€

 

Salva

8 gennaio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia