Lasagne radicchio e salsiccia

Un abbinamento invernale classico per un piatto di lasagne ricco e saporito.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 1 ora
  • Costo: basso
condivisioni

Le lasagne al radicchio tardivo e salsiccia sono un primo piatto della tradizione che si prepara nel periodo di maggior diffusione del radicchio tardivo di Treviso, ossia da novembre a febbraio. Per realizzarle preparate in anticipo la salsa besciamella e la sfoglia fresca tagliandola delle dimensioni della vostra teglia, oppure potete anche ripiegare su una pasta all’uovo fresca da banco frigo.
La bontà delle lasagne è apprezzabile appena pronte, ma ancor di più se lasciate riposare in modo che i sapori si amalgamino e la bechamel si addensi al punto giusto.

LasagneRadSalsV2

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Pulite i gambi del radicchio, tagliatelo in 4 o 6 parti, lavatelo e tamponatelo bene. Spennellatelo con un filo d'olio, condite con sale e pepe nero macinato al momento e fate grigliare in una padella capiente. Quando è rosolato su entrambi i lati chiudete con un coperchio e lasciate ammorbidire per qualche minuto abbassando la fiamma. Togliete il budello alla salsiccia, spezzettatela e fatela rosolare in padella con una spolverata di origano.

    Pulite i gambi del radicchio, tagliatelo in 4 o 6 parti, lavatelo e tamponatelo bene.
Spennellatelo con un filo d'olio, condite con sale e pepe nero macinato al momento e fate grigliare in una padella capiente. Quando è rosolato su entrambi i lati chiudete con un coperchio e lasciate ammorbidire per qualche minuto abbassando la fiamma.
Togliete il budello alla salsiccia, spezzettatela e fatela rosolare in padella con una spolverata di origano.
  2. Prendete una teglia da forno e versate sulla base un mestolo scarso di besciamella e distribuitelo bene, poi mettete uno strato di sfoglia sbollentata in acqua salata e nuovamente un mestolo di besciamella. Distribuite 1/3 del radicchio e della salsiccia sulla besciamella, poi ripetete altre due volte gli strati alternando sfoglia, besciamella e condimento di radicchio e salsiccia. Questi ultimi completeranno lo strato finale. Spolverate bene con il formaggio grattugiato e infornate nel forno caldo a 180°C per 40 minuti circa. Sfornate, tagliate e servite.

    Prendete una teglia da forno e versate sulla base un mestolo scarso di besciamella e distribuitelo bene, poi mettete uno strato di sfoglia sbollentata in acqua salata e nuovamente un mestolo di besciamella.
Distribuite 1/3 del radicchio e della salsiccia sulla besciamella, poi ripetete altre due volte gli strati alternando sfoglia, besciamella e condimento di radicchio e salsiccia. Questi ultimi completeranno lo strato finale.
Spolverate bene con il formaggio grattugiato e infornate nel forno caldo a 180°C per 40 minuti circa.
Sfornate, tagliate e servite.
Note

Usate la salsiccia che più preferite, qui trovate la 'luganega' che si accompagna benissimo con il radicchio tardivo. Durante l'anno trovate tantissime altre varietà di radicchio egualmente buone per poter preparare questo piatto rispettando la stagionalità.

LasagneRadSalsV1
LasagneRadSalsV3

Un piatto strutturato come le lasagne al radicchio e salsiccia meritano di essere accompagnate da un vino che abbia il corpo necessario per stargli accanto senza passare in secondo piano né sovrastarne i sapori. Perché l’abbinamento sia riuscito è infatti importante che ci sia equilibrio tra il corpo del vino e la struttura del piatto. Ho trovato nel Nero d’Avola di Feudo Ramaddini il compagno ideale per questa ricetta. Si tratta di un vino dal colore rosso rubino intenso e luminoso con sfumature di rosso granato, che le sono state regalate dall’affinamento in tonneau per 12 mesi. Accarezza le pareti del bicchiere sinuosamente, preannunciando alla vista la morbidezza che sentiremo al palato. Al naso regala intense note di frutta rossa vivacizzate da spezie che ricordano il pepe in tutte le sue sfumature. Contrasta la tendenza amara del radicchio con la sua spiccata morbidezza, riuscendo al contempo a sgrassare la salsiccia e a vivacizzare la tendenza dolce della besciamella, sfruttando la freschezza, vale a dire la sua nota acida, che risulta indispensabile perché il vino sia equilibrato.

Note Nere Nero d’Avola– Feudo Ramaddini – Annata 2014 – Vitigno Nero d’Avola 100% – Titolo Alcolometrico Volumico 13,5% – Prezzo in enoteca 10€

Salva

3 febbraio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia