Polpettine ricotta e radicchio

Un finger food ricco di sapore e colore, che farà felici i vostri amici.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minutes
  • Cottura: 15 minutes
  • Costo: basso
condivisioni

Adoro le polpette; adoro prepararle e ancor più mangiarle!
Mi piace sperimentare varianti sempre diverse, saporite e colorate; queste che vi vado a presentare oggi, sono realizzate con una delle verdure maggiormente apprezzate in questa stagione invernale: sua maestà il radicchio.
Leggere, ma ricche di gusto e sapore, vi stupiranno; portatele in tavola ad un aperitivo fra amici, un buffet in compagnia o come antipasto prima di una cena importante; vedrete che in men che non si dica vi ritroverete col piatto vuoto, tanto sono appetitose e sfiziose!
A piacere potrete friggerle in olio bollente, ma io ho preferito cuocerle in forno, ungendole appena leggermente di olio extravergine d’oliva; in questo modo le vostre polpettine rimarranno croccanti in superficie ma morbide all’interno, e, soprattutto molto più leggere e digeribili.
Provatele e mi darete ragione!

 

polpettine ricotta e radicchio 4

Ingredienti per 6 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Pulite e togliete al radicchio le foglie esterne più rovinate, poi affettatelo sottilmente, lavatelo ed asciugatelo ben bene con carta da cucina.

    Pulite e togliete al radicchio le foglie esterne più rovinate, poi affettatelo sottilmente, lavatelo ed asciugatelo ben bene con carta da cucina.
  2. In una capace padella antiaderente fate soffriggere un cucchiaio d'olio extravergine con lo scalogno finemente affettato; unite poi il radicchio e fatelo appassire a fuoco vivace per circa 7-8 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno. Una volta pronto toglietelo dal fuoco e fatelo intiepidire. Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° con funzione ventilata.

    In una capace padella antiaderente fate soffriggere un cucchiaio d'olio extravergine con lo scalogno finemente affettato; unite poi il radicchio e fatelo appassire a fuoco vivace per circa 7-8 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno.
Una volta pronto toglietelo dal fuoco e fatelo intiepidire.
Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° con funzione ventilata.
  3. In un robot da cucina, mettete la ricotta, il parmigiano, 8 cucchiai di pane grattugiato, l'uovo e il radicchio appassito; unite un pizzico di sale ed un pizzico di pepe a piacere, poi azionate tritando tutto, e formando un composto malleabile ed abbastanza compatto.

    In un robot da cucina, mettete la ricotta, il parmigiano, 8 cucchiai di  pane grattugiato, l'uovo e il radicchio appassito; unite un pizzico di sale ed un pizzico di pepe a piacere, poi azionate tritando tutto, e formando un composto malleabile ed abbastanza compatto.
  4. Con le mani inumidite, formate delle palline della misura di una noce (ne dovrebbero venire circa una ventina), poi mettete in un piattino il pane grattugiato rimanente e rotolateci dentro le polpettine ottenute. Ungete con un cucchiaio d'olio una pirofila da forno ed adagiateci le polpettine abbastanza distanziate fra loro; spennellatele leggermente in superficie con l'olio rimanente ed infornate per circa una quindicina di minuti, muovendole ogni tanto in modo da dorarle ben bene su tutti i lati. Servitele caldissime.

    Con le mani inumidite, formate delle palline della misura di una noce (ne dovrebbero venire circa una ventina), poi mettete in un piattino il pane grattugiato rimanente e rotolateci dentro le polpettine ottenute.
Ungete con un cucchiaio d'olio una pirofila da forno ed adagiateci le polpettine abbastanza distanziate fra loro; spennellatele leggermente in superficie con l'olio rimanente ed infornate per circa una quindicina di minuti, muovendole ogni tanto in modo da dorarle ben bene su tutti i lati.
Servitele caldissime.
Note

Queste polpettine sono ottime servite ben calde in accompagnamento ad un tagliere di formaggi e salumi; buonissime anche da sole, abbinate ad un buon bicchiere di bianco fresco frizzante o a una birra bionda.
Se le preferite ancora più saporite, potrete sostituire il parmigiano nell'impasto con del pecorino stagionato grattugiato.
E se vi dovessero avanzare, conservatele in frigo per un massimo di due giorni dentro ad un contenitore ermetico ben chiuso (non devono prendere in assoluto l'umidità!) e riscaldatele al momento di servire.

polpettine ricotta e radicchio 1

Che dire…il bello delle polpettine in questione è che potrete anche prenderle con le mani: un finger food degno di questo nome, gustosissimo e goloso.
Io ho utilizzato il radicchio del tipo di Treviso, ma anche alcune altre varietà sono perfette, come il Tardivo e il Rosso di Chioggia: in questa stagione potete sbizzarrirvi sui banchi del mercato, approfittatene in quanto mantenere la stagionalità degli alimenti è sempre importante, sia per la salute che per il portafogli!

polpettine ricotta e radicchio

 

 

 

 

Salva

Salva

3 marzo 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia