Crostatine al tè matcha con ricotta e pistacchi

Crostatine al tè matcha ripiene di ricotta ispirate al romanzo Quattro tazze di tempesta

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

In queste Quattro tazze di tempesta ci sono quattro ritratti di donne, amiche, compagne di scuola che non si sono mai perse nonostante la vita le abbia sparpagliate per il mondo e a volte abbia voltato loro le spalle.
Si ritrovano ogni anno per passare qualche giorno insieme a casa di Viola, nel Sud della Francia, in occasione del suo compleanno. Giornate di chiacchiere, di confronti e di inevitabili bilanci come è normale fare a quarant’anni.
Guardarsi indietro e scoprirsi diverse da come ci si era immaginate da ragazze. Guardarsi dentro e avere paura, sia del passato che del futuro. Provare a ricomporre pezzi di sé davanti a una tazza di tè, di quelli che Viola vende e prepara nel suo negozietto di infusi, e rendersi conto che il tè regala sì un momento di pausa dal “frastuono del mondo”, ma da solo non cura le ferite dell’anima, le delusioni, la solitudine, la frustrazione e la paura.

 Per rimettere insieme i cocci di una tazza rotta e sbeccata serve una colla speciale, potente. Serve l’amore. In tutte le sue forme.
Quattro tazze di tempesta è un libro bello e delicato, che scava in modo sincero e impietoso nell’animo di queste quattro quarantenni così diverse eppure così ugualmente insicure e fragili.
Molto azzeccata anche l’ambientazione nella Francia del Sud, in un paesino poetico e isolato nei pressi di Nimes, fatto di ampi paesaggi e vicoli stretti, fiori colorati e pietre grigie. E la tecoteca di Viola “Tea et toi” è uno di quei posticini dove viene voglia di entrare solo a leggerne la descrizione.

Ingredienti per 4 Persone

Per la frolla

per la farcia

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Lavorate il burro a pezzetti con lo zucchero, poi aggiungete l'uovo e infine la farina e il tè. Amalgamate il tutto velocemente e formate il panetto, che dovrà riposare una mezz'ora in frigo avvolto nella pellicola.

    Lavorate il burro a pezzetti con lo zucchero, poi aggiungete l'uovo e infine la farina e il tè. 
Amalgamate il tutto velocemente e formate il panetto, che dovrà riposare una mezz'ora in frigo avvolto nella pellicola.
  2. Stendete la frolla con il mattarello tra due fogli di carta forno e sistematela negli stampi da crostatina previamente imburrati.

    Stendete la frolla con il mattarello tra due fogli di carta forno e sistematela negli stampi da crostatina previamente imburrati.
  3. Mescolate la ricotta con lo zucchero fino a ottenere una crema, poi utilizzatela per riempire le crostatine. Cuocete in forno a 180°C per 20 minuti: la frolla si deve dorare e la crema di ricotta si deve rassodare.

    Mescolate la ricotta con lo zucchero fino a ottenere una crema, poi utilizzatela per riempire le crostatine.
Cuocete in forno a 180°C per 20 minuti: la frolla si deve dorare e la crema di ricotta si deve rassodare.
  4. Una volta che le crostatine siano fredde decorate in superficie con fragole fresche e pistacchi grossolanamente tritati.

Nel romanzo sono citate (solo citate, non spiegate) alcune ricette sia dolci che salate, tutte realizzate con diverse varietà di tè. Con il tè matcha a casa di Viola si prepara un buonissimo tiramisù, mentre io ho preferito utilizzare questo ingrediente per aromatizzare e colorare la pasta frolla e fare delle crostatine allegre e profumate da mangiare a merenda o anche da portare a un picnic.

 

 

Salva

Salva

17 aprile 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia