Categorie
Basi Primi Ricette della Tradizione

Pesto trapanese

L'”agghiata trapanisa” è la rivisitazione che i Siciliani hanno dato nel tempo al tipico pesto genovese.

Nel passato Trapani era la città dove sbarcavano molte navi genovesi. I siciliani diedero il loro tocco personale al pesto ligure aggiungendo pomodori e mandorle, elementi tipici del Sud Italia.

Il pesto trapanese è un ottimo condimento per la pasta dal sapore delicato e molto aromatico.

pesto trapanese
pesto trapanese
Stampa
Aggiungi alla tua lista della spesa
Questa ricetta è nella tua lista della spesa
direttamente dalla Sicilia un condimento dai ricchi sapori mediterranei, ottimo per condire qualsiasi formato di pasta.
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 10 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 10 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
pesto trapanese
pesto trapanese
Stampa
Aggiungi alla tua lista della spesa
Questa ricetta è nella tua lista della spesa
direttamente dalla Sicilia un condimento dai ricchi sapori mediterranei, ottimo per condire qualsiasi formato di pasta.
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 10 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 10 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Ingredienti
Porzioni: persone
Istruzioni
  1. Portate a bollore dell'acqua e immergete i pomodori che avrete inciso leggermente in precedenza.
    Portate a bollore dell'acqua e immergete i pomodori che avrete inciso leggermente in precedenza.
  2. Sbollentate per pochi minuti i pomodori, poi scolateli e spellateli una volta raffreddati.
    Sbollentate per pochi minuti i pomodori, poi scolateli e spellateli una volta raffreddati.
  3. Mettete i pomodori nel mortaio e aggiungete le foglie di basilico lavate ed asciugate.
    Mettete i pomodori nel mortaio e aggiungete le foglie di basilico lavate ed asciugate.
  4. Aggiungete le mandorle, l'aglio e il pecorino. Iniziate a pestare con il mortaio e aggiungete a filo l'olio. Dovrete continuare a pestare il tutto fino ad ottenere un pesto della consistenza che più gradite.
    Aggiungete le mandorle, l'aglio e il pecorino.
Iniziate a pestare con il mortaio e aggiungete a filo l'olio.
Dovrete continuare a pestare il tutto fino ad ottenere un pesto della consistenza che più gradite.
Recipe Notes

Il pesto trapanese si conserva in frigo per 2-3 giorni coperto da uno strato di olio extravergine d'oliva.

Se non avete il mortaio potete utilizzare un robot da cucina: la consistenza del pesto sarà meno granulosa.


Lascia un commento