Marmellata di cipolle di Tropea

Ottima da abbinare a carni, formaggi stagionati o ricotta.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

La cipolla di Tropea,  si fregia dal 2008 della denominazione IGP e la si riconosce dalla sua forma oblunga e dal suo sapore leggero.

Il suo caldo colore rosso ci indica che è ricca di flavonoidi e come ci ricorda il Consorzio Cipolla Rossa di Tropea IGP è: Afrodisiaca, antisettica, anestetica, diuretica, cura i reumatismi, il mal di testa, gli ascessi, le verruche, i foruncoli, le emorroidi, favorisce la secrezione biliare, evita raffreddore e influenza, emolliente, antiasmatica, antisclerotica, regola il tasso di colesterolo nel sangue, contro il diabete e le punture di insetti, allontana il rischio tumorale e preserva dall’invecchiamento.

Tanti buoni motivi per consumarla.

Caratteristica oltre che per il colore che la contraddistingue dalle altre cipolle, infatti il suo sapore è dato dalla sua coltivazione che avviene in terreni vulcanici, ricchi di potassio.

Perfetta per il classico soffritto, è ideale conservata sott’aceto o consumata  fresca nelle insalate miste con pomodori freschi, olive e origano.

A Tropea è la protagonista di numerose ricette, infatti non è difficile trovarla anche nei dolci e come ingrediente di gelati o liquori.

Nota è la sua confettura ottima da conservare in mille modi:  con la carne, con formaggi stagionati come il  pecorino o il  caciocavallo, con la ricotta o semplicemente su crostini di pane. 

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Mondate e affettate finemente le cipolle.

    Mondate e affettate finemente le cipolle.
  2. Trasferitele in una pirofila, aggiungete gli altri ingredienti: zucchero, aceto. aromi e spezie, aceto e sale, mescolate, coprite con la pellicola e lasciate macerare per tutta la notte.

    Trasferitele in una pirofila, aggiungete gli altri ingredienti: zucchero, aceto. aromi e spezie, aceto e sale, mescolate, coprite con la pellicola e lasciate macerare per tutta la notte.
  3. Trascorso il tempo di riposo, trasferite la preparazione in un tegame e lasciate cuocere per 40 minuti, avendo l'accortezza di girare spesso durante la cottura. Quando la marmellata è pronta, trasferitela in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato.

    Trascorso il tempo di riposo, trasferite la preparazione in un tegame e lasciate cuocere per 40 minuti, avendo l'accortezza di girare spesso durante la cottura. 
Quando la marmellata è pronta, trasferitela in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato.

 

29 luglio 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia