Gnocchi di polenta alle erbe

La rivisitazione golosa degli gnocchi alla romana

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 90
  • Cottura: 30
  • Costo: basso
condivisioni

Gli Gnocchi di polenta alle erbe sono una golosissima rivisitazione degli gnocchi alla romana. In questa versione gli gnocchi sono realizzati con un mix di polenta, arricchito da spinaci tritati, erbe fresche e formaggio grattugiato.

Con la gratinatura questi gnocchi diventeranno super saporiti e deliziosi! Inoltre la presenza della polenta al posto della semola rende questi gnocchi davvero adatti a tutti!

Gnocchi di polenta alle erbe

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Per preparare gli gnocchi di polenta alle erbe, comincia dalla preparazione del composto per gli gnocchi: in una ciotolina mescola 100 g di farina di mais per polenta istantanea assieme a 50 g di farina di riso e tieni questo mix da parte.

    Per preparare gli gnocchi di polenta alle erbe, comincia dalla preparazione del composto per gli gnocchi: in una ciotolina mescola 100 g di farina di mais per polenta istantanea assieme a 50 g di farina di riso e tieni questo mix da parte.
  2. A parte metti in un mixer dotato di lame in metallo 100 g di spinaci bolliti e strizzati, 5 g di origano fresco e 10 g di prezzemolo fresco, quindi aziona il mixer a scatti fino ad ottenere un composto molto fine e omogeneo, quasi cremoso.

    A parte metti in un mixer dotato di lame in metallo 100 g di spinaci bolliti e strizzati, 5 g di origano fresco e 10 g di prezzemolo fresco, quindi aziona il mixer a scatti fino ad ottenere un composto molto fine e omogeneo, quasi cremoso.
  3. Porta a bollore 500 ml di latte intero assieme a 100 ml di acqua in una pentola posta su fuoco basso, poi appena inizierà a sobbollire, aggiungi un generoso pizzico di sale e versa a pioggia il mix di farina di mais e riso, mescolando bene con una frusta a mano in maniera che non si formino grumi.

    Porta a bollore 500 ml di latte intero assieme a 100 ml di acqua in una pentola posta su fuoco basso, poi appena inizierà a sobbollire, aggiungi un generoso pizzico di sale e versa a pioggia il mix di farina di mais e riso, mescolando bene con una frusta a mano in maniera che non si formino grumi.
  4. Se durante la cottura vedi che il composto tende a rassodarsi troppo velocemente, puoi aggiungere un pochino di acqua di tanto in tanto per farlo tornare morbido e proseguire la cottura per circa 7-8 minuti (il tempo di cottura comunque può variare in base alla farina di mais che utilizzi).

    Se durante la cottura vedi che il composto tende a rassodarsi troppo velocemente, puoi aggiungere un pochino di acqua di tanto in tanto per farlo tornare morbido e proseguire la cottura per circa 7-8 minuti (il tempo di cottura comunque può variare in base alla farina di mais che utilizzi).
  5. Quando il composto sarà cotto e ben sodo, togli la pentola dal fuoco e incorpora 50 g di burro a pezzetti, un pizzico di noce moscata grattugiata, il mix di spinaci ed erbe, 50 g di grana padano grattugiato e 1 tuorlo, quindi mescola bene tutto quanto in maniera da ottenere un composto uniforme e ben amalgamato.

    Quando il composto sarà cotto e ben sodo, togli la pentola dal fuoco e incorpora 50 g di burro a pezzetti, un pizzico di noce moscata grattugiata, il mix di spinaci ed erbe, 50 g di grana padano grattugiato e 1 tuorlo, quindi mescola bene tutto quanto in maniera da ottenere un composto uniforme e ben amalgamato.
  6. Versa questa crema soda in uno stampo dai bordi bassi delle dimensioni di circa 29 x 20 centimetri, precedentemente foderato con carta da forno, livellalo bene in superficie e lascialo raffreddare completamente.

    Versa questa crema soda in uno stampo dai bordi bassi delle dimensioni di circa 29 x 20 centimetri, precedentemente foderato con carta da forno, livellalo bene in superficie e lascialo raffreddare completamente.
  7. Quando il composto sarà freddo o appena tiepido, trasferiscilo in frigo per mezz’ora. in maniera che si rassodi ulteriormente.

    Quando il composto sarà freddo o appena tiepido, trasferiscilo in frigo per mezz’ora. in maniera che si rassodi ulteriormente.
  8. Trascorso il tempo del riposo in frigorifero, tira fuori la teglia e taglia il composto a quadratoni. Con queste dosi, utilizzando una teglia da 29 x 20 centimetri, otterrai 12 quadratoni, sufficienti per 4 persone (oppure 3 molto affamate!).

    Trascorso il tempo del riposo in frigorifero, tira fuori la teglia e taglia il composto a quadratoni. Con queste dosi, utilizzando una teglia da 29 x 20 centimetri, otterrai 12 quadratoni, sufficienti per 4 persone (oppure 3 molto affamate!).
  9. Imburra leggermente una pirofila di ceramica quadrata da circa 26 centimetri di lato e disponici all’interno i quadratoni, sovrapponendoli leggermente uno sull’altro.

    Imburra leggermente una pirofila di ceramica quadrata da circa 26 centimetri di lato e disponici all’interno i quadratoni, sovrapponendoli leggermente uno sull’altro.
  10. Cospargi i tuoi gnocchi di polenta alle erbe con i 50 g di grana padano rimasti, poi spargi qua e la 25 g di burro a fiocchetti.

    Cospargi i tuoi gnocchi di polenta alle erbe con i 50 g di grana padano rimasti, poi spargi qua e la 25 g di burro a fiocchetti.
  11. Metti a cuocere gli gnocchi nel forno preriscaldato in modalità statica a 200 °C per circa 25-30 minuti e una volta cotti, sfornali e servili subito in tavola, belli caldi e buon appetito!

    Metti a cuocere gli gnocchi nel forno preriscaldato in modalità statica a 200 °C per circa 25-30 minuti e una volta cotti, sfornali e servili subito in tavola, belli caldi e buon appetito!
Note

Una piccola nota sugli spinaci: dato che vanno strizzati molto bene, per ottenerne 100 g dovrai cuocerne più o meno il doppio, che si tratti di spinaci freschi o surgelati.

Se vuoi degli gnocchi ancora più saporiti, puoi far saltare in padella gli spinaci precedentemente bolliti, assieme a poco burro e uno spicchio di aglio. A quel punto potrai farli freddare e poi utilizzarli come da ricetta, eliminando l’aglio.

Se hai dei dubbi su come foderare lo stampo, a questo link https://youtu.be/TYAnfi3PBfc trovi un video con alcune tecniche semplicissime per foderare perfettamente varie tipologie di stampo, compreso lo stampo da plumcake.


21 novembre 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia