Torta di ricotta e Pere Abate di Romagna IGP

Una torta semplicissima ma perfetta per ogni occasione

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 55 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Il freddo inizia a bussare prepotentemente  alle nostre porte, l’inverno si avvicina e le nostre tavole si arricchiscono di colori e sapori tipici di questo periodo. Uno dei frutti tipici di questo periodo è la Pera.

Torta-di-ricotta-e-pera-igp-1

La Pera dell’Emilia Romagna Detiene il marchio IGP dal 1998.

La Pera trova la sua sede naturale nell’Emilia Romagna, dove nasce e si fortifica una coltura specializzata per il consumo fresco, a partire dal primo ventennio del’900. Gli anni ’60 segnano per la pera emiliana il periodo di massima espansione che si è concretizzata poi negli anni ’70-’80.

Viene coltivata nei comuni nelle province di Reggio Emilia, Ferrara, Modena, Bologna e Ravenna in terreni alluvionali circostanti alla zona fluviale del Po, il fiume più importante d’Italia. Il clima di questa zona, freddo e nebbioso d’inverno e molto caldo e soleggiato d’estate conferisce alle pere caratteristiche fenotipiche specifiche ed uniche.

Ogni varietà delle Pere dell’Emilia Romagna Igp ha un sapore specifico e una diversa consistenza della polpa che la distingue e la rende unica e in grado di soddisfare i consumatori più esigenti:

  • la William: succosa, fondente e zuccherina;
  • la Max Red Barlett: succosa, dolce e rinfrescante;
  • la Decana del Comizio: compatta, dolce-aromatica ma  acidula;
  • la Kaiser: fine, dolce-acidula e granulosa al palato;
  • la Conference: soda ma succosa, dolce e delicata;
  • l’Abate Fetel: fine e consistente, succosa e zuccherina.

La varietà Abate, regina delle pere, è riconoscibile per la forma allungata a fiaschetto di grossa dimensione (anche superiore ai 250 gr), con una bella buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso. La polpa succosa, bianca e fine, ha sapore dolce-acidulo, ed è estremamente profumata e gradevole.

Torta-di-ricotta-e-pera-igp-2

La Pera dell’Emilia Romagna Igp si può gustare dalla metà di settembre, per tutto il periodo invernale fino alla tarda primavera e gode di  tutte le specificità di un prodotto di qualità. La pera dell’Emilia Romagna IGP è un frutto molto importante per l’alimentazione e un suo consumo ottimale quotidiano è consigliabile per l’apporto di fibre, vitamine e sali minerali. Da sola costituisce circa il 16% del fabbisogno giornaliero. E’ un frutto di grande versatilità in cucina. E’ ottima consumata fresca ma anche cotta o in abbinamento con altri ingredienti, dolci e salati. Non a caso è noto da sempre l’abbinamento con i formaggi.

E’ un frutto dall’epidermide estremamente delicata. E’ sufficiente una pressione troppo forte o una manipolazione non troppo accurata per segnare pesantemente il frutto che per questo viene spesso commercializzato in una fase di maturazione non troppo avanzata.

MA COME SI FA A RICONOSCERE QUANDO E’ MATURA?  

Esercitando una leggera pressione alla base del picciolo, la polpa deve risultare cedevole e ciò significa che il frutto ha raggiunto la piena maturazione.

Se si acquistano pere dell’Emilia Romagna non ancora pronte al consumo, riporle in un sacchetto di carta a temperatura ambiente per 2-3 giorni. Dopo questo tempo otterrete pere a perfetta maturazione.

Per conservare le pere per qualche giorno in più (anche 7-8 giorni) riporle nella parte bassa del frigorifero (5°-7° C) sempre dentro un sacchetto di carta.

Ma ora passiamo alla ricetta !

Ingredienti per 8 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Setacciate la farina, con la fecola ed il lievito. Lavorate la ricotta con una forchetta. In una ciotola mescolate con una frusta elettrica le uova con lo zucchero. Unite la ricotta e mescolate in modo da amalgamare il tutto. Unite a filo il latte e poi, sempre lavorando con le fruste le polveri setacciate. Mescolate fino ad ottenere un composto morbido e senza grumi

    Setacciate la farina, con la fecola ed il lievito. Lavorate la ricotta con una forchetta.
In una ciotola mescolate con una frusta elettrica le uova con lo zucchero. Unite la ricotta e mescolate in modo da amalgamare il tutto. Unite a filo il latte e poi, sempre lavorando con le fruste le polveri setacciate. Mescolate fino ad ottenere un composto morbido e senza grumi
  2. Sbucciate due pere e tagliatele a dadini ed aggiungetele direttamente nell’impasto della torta, amalgamate bene. Versate il composto in una teglia (22 cm) precedentemente imburrata ed infarinata e decorate la superficie con le altre due pere tagliate, questa volta, a fettine sottili.

    Sbucciate due pere e tagliatele a dadini ed aggiungetele direttamente nell’impasto della torta, amalgamate bene. 
Versate il composto in una teglia (22 cm) precedentemente imburrata ed infarinata e decorate la superficie con le altre due pere tagliate, questa volta, a fettine sottili.
  3. Cospargete la superficie  della torta di pere con lo zucchero di canna e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 50-55 minuti circa. Fate sempre la prova stecchino per controllare se è perfettamente cotta. Una volta cotta, sfornatela e lasciatela raffreddare completamente. Impiattate, servite e “Buon appetito!”.

Torta-di-ricotta-e-pere-igp-7

24 novembre 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia