Baccalà fritto

Un grande classico della cucina napoletana sempre molto apprezzato.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 5 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Il baccalà fritto è un secondo piatto di pesce tipico napoletano molto buono ma soprattutto facile e veloce da preparare. È di certo tra i protagonisti del menù della Vigilia di Natale e Capodanno e non può mancare mai assieme al capitone. Il baccalà fritto si cucina un po’ in tutta Italia ma è soprattutto nel Lazio e in Campania che la fa da padrone.

La sua caratteristica è quella di essere croccante fuori e morbido dentro  e questo lo rende irresistibile. L’unica accortezza è di servire la frittura caldissima, perché da fredda non è così buona. Certo il profumo che lascia è bello intenso ma credeteci, ne vale assolutamente la pena! 

Il baccalà fritto a Napoli durante le feste di Natale si mangia ‘pe devozione’, provatelo è ottimo!

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Quando volete fare il baccalà fritto per prima cosa dopo averlo reidratato e dissalato, tagliatelo a pezzi.

    Quando volete fare il baccalà fritto per prima cosa dopo averlo reidratato e dissalato, tagliatelo a pezzi.
  2. Passate ora i pezzetti di baccalà nella farina uno alla volta e metteteli da parte.

    Passate ora i pezzetti di baccalà nella farina uno alla volta e metteteli da parte.
  3. A questo punto friggeteli in olio bollente fino a che non saranno dorati su tutti i lati.

    A questo punto friggeteli in olio bollente fino a che non saranno dorati su tutti i lati.
  4. Asciugate man mano il baccalà con carta assorbente.

    Asciugate man mano il baccalà con carta assorbente.
  5. Servite caldo il baccalà fritto senza salare perché già molto sapido.

    Servite caldo il baccalà fritto senza salare perché già molto sapido.

8 Gennaio 2019

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia