Categorie
Light Video Ricette

Stoccafisso in agrodolce

Un delizioso stoccafisso in agrodolce con salsa di soia a basso contenuto di sale Kikkoman è la ricetta tradizionale che propongo per il contest Kikkomania.

Stoccafisso in agrodolce
Stoccafisso in agrodolce
Stampa
Aggiungi alla tua lista della spesa
Questa ricetta è nella tua lista della spesa
Porzioni Tempo di preparazione
2 persone 20 minuti
Tempo di cottura
35 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
2 persone 20 minuti
Tempo di cottura
35 minuti
Stoccafisso in agrodolce
Stoccafisso in agrodolce
Stampa
Aggiungi alla tua lista della spesa
Questa ricetta è nella tua lista della spesa
Porzioni Tempo di preparazione
2 persone 20 minuti
Tempo di cottura
35 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
2 persone 20 minuti
Tempo di cottura
35 minuti
Ingredienti
Porzioni: persone
Istruzioni
  1. Ammollate in acqua calda i funghi secchi e successivamente tritateli piuttosto finemente con le foglie di un rametto piccolo di rosmarino. Scaldate un cucchiaio di olio in una padella antiaderente e soffriggete i funghi con il rosmarino. Nel frattempo tagliate lo stoccafisso in pezzi non troppo grossi e versateli nella padella mescolando bene. Continuate la cottura a fuoco moderato per circa 10 minuti.
  2. Sciogliete il concentrato di pomodoro con la salsa di soia e aggiungetelo al pesce. Verso fine cottura aggiungete i pinoli, l'uvetta e lo zucchero di canna sciolto in poca acqua calda. Continuate la cottura sino a quando lo stoccafisso è morbido. Condite con due cucchiai di olio e servite.
Recipe Notes

Io ho utilizzato stoccafisso già ammollato e deliscato. Pur usando soia a basso contenuto di sale ho preferito non salare la pietanza perché aveva già la giusta sapidità. La quantità di salsa di soia e zucchero è indicativa dipende dai gusti personali, se amate un sapore agrodolce più marcato allora potete aumentare la quantità di salsa di soia e zucchero sempre controllando che il piatto non diventi troppo salato. 

Ricetta parzialmente modificata da "La cuciniera genovese"

 

Di Emanuela Leveratto

Amo cucinare, passeggiare in mezzo alla natura e il rumore delle onde del mare. Adoro il profumo dei vecchi libri e non so resistere ad una tazza di buon tè. Amo i gatti e sono innamorata alla follia della mia Liguria. Non potrei mai vivere senza la mia macchina fotografica.

Lascia un commento