Vincenzo Manicone

vincenzo manicone

Sous Chef del ristorante Cannavacciuolo Café & Bistrot

La formazione e l’esperienza di questo giovane ragazzo farebbero impallidire anche uno chef affermato: dopo l’esordio nella cucina di Carlo Cracco, Vincenzo Manicone prosegue la sua carriera collezionando esperienze in altri
ristoranti stellati. Successivamente decide di concentrarsi anche sull’aspetto territoriale, individuando nel grande Bertinotti del Ristorante Pinocchio lo chef più adatto per approfondire la sua conoscenza al riguardo. Da Borgomanero a Orta San Giulio la distanza è poca, così approda a Villa Crespi, nel ristorante dello chef che per lui è un vero e proprio modello e di cui ha scelto di sposare a pieno la filosofia culinaria, Antonino Cannavacciuolo. La passione e il talento di Vincenzo non sono indifferenti allo chef campano, che dopo 4 anni insieme, lo premia mettendolo alla guida della sua nuova avventura enogastronomica a Novara.

VOTA questo chef

[easy-social-share buttons=”facebook” counters=1 total_counter_pos=”rightbig” style=”icon”]

I BLOGGER DELLA SQUADRA

La ricetta

Riso in cagnone Nord – Sud con burro Inalpi

Riso in cagnone Nord – Sud con burro Inalpi

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

Per il risotto
OLIO e.vo.
Riso Carnaroli
Vino bianco spumante
Brodo di pollo
Toma fresca
Burro Inalpi
Sale, pepe nero

Procedere come per un classico risotto tostando il riso con un po’ di sale e olio, portare a cottura
aggiungendo brodo di pollo di tanto in tanto e mantecare con la Toma fresca e burro Inalpi.

IMPIATTAMENTO:

Disporre il riso alla base, adagiarvi il cerchio di burro alla salvia sopra e gratinare in salamandra per 30 secondi. Finire con le triglie, la gelatina e decorare con erbe, germogli e fiori eduli.

VOTA questa ricetta

[easy-social-share buttons=”facebook” counters=1 total_counter_pos=”rightbig” style=”icon”]

Gli Avversari della Sfida della 1° Settimana: 9 Maggio – 15 Maggio

Vai alla Home Page di “Saranno Famosi”