Limoncello

Il classico "bicchierino" di fine pasto.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 30 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Fare liquori è un modo per recuperare antiche tradizioni e godere di un bicchierino homemade.

L’usanza della preparazione dei liquori ha origine antiche e risale a una pratica diffusa nei conventi e nei monasteri, dove frati e suore inventavano e divulgavano ricette ed elisir a base di frutta ed erbe aromatiche.

Col passar del tempo le varie ricette si diffusero e il liquori casalinghi entrarono a far parte delle tradizioni culturali di ogni luogo.

Ogni popolo ha la sua specialità, alcune legate a stagioni specifiche, altre a festività particolari, altre ancora sono diventate simbolo stesso del territorio come nel caso del limoncello che rappresenta la penisola Sorrentina.

Qui, la storia di questo liquore si fonde con la leggenda che attribuisce a Zeus, la divulgazione della ricetta in quanto la donò a un ignoto mortale della zona.

Di sicuro fin dalla notte dei tempi questo liquore era preparato nei conventi, perché pare che irrobustisse lo spirito dei monaci che a loro volta lo donarono ai pescatori delle zona per aiutarli ad affrontare il freddo delle notti in mare.

Come per ogni grande ricetta anche quella del limoncello è contesa tra Amalfi, Sorrento e Capri.

Il limoncello è un ottimo digestivo,  viene consumato di solito dopo i pasti, ma può essere utilizzato anche come bagna per dolci.

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Levate la scorza dei limoni con un coltello affilato, stando bene attenti a non intaccare la parte bianca (che conferisce un aroma amarognolo).

    Levate la scorza dei limoni  con un coltello affilato, stando bene attenti a non intaccare la parte bianca (che conferisce un aroma amarognolo).
  2. Ponete le scorze dei limoni in un ampio barattolo insieme all'alcool. Chiudete e lasciate in infusione per circa 10 giorni.

    Ponete le scorze dei limoni in un ampio barattolo insieme all'alcool.
Chiudete e lasciate in infusione per circa 10 giorni.
  3. Trascorso il tempo di infusione preparate lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero per 5 minuti, lasciate raffreddare, poi aggiungetelo all'infuso nel vaso.

    Trascorso il tempo di infusione preparate lo sciroppo facendo bollire  l'acqua con lo zucchero per 5 minuti, lasciate raffreddare, poi aggiungetelo all'infuso nel vaso.
  4. Mettete a riposare il preparato per un'altra settimana prima di filtrarlo e imbottigliarlo.

    Mettete a riposare il preparato per un'altra settimana prima di filtrarlo e imbottigliarlo.

 

28 agosto 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia