fe5fd8cd869931dd_1140x600

“Only Book Restaurant”: prenoti per non esserci

condivisioni

 

Mi è capitato spesso di parlare con gli amici dell’abitudine che avevo ai tempi dell’Università: andare al cinema da solo. Ho sempre odiato interruzioni, chiacchiere e commenti durante una proiezione e quindi spesso mi recavo in sala senza compagnia, per potermi immergere al meglio nell’atmosfera del film. Eppure cinema spesso è sinonimo di comitiva: il film di Natale, l’uscita del sabato sera, l’ultima creazione animata in compagnia dei propri figli.

Evidentemente però non sono l’unico a pensarla in questo modo, anche se in un altro ambito: “EenMaal” il ristorante per “single”, inaugurato qualche tempo fa ad Amsterdam, sta riscuotendo un successo incredibile al punto che le due agenzie olandesi di design che l’hanno ideato stanno pensando di aprirne altri nelle capitali europee ed a New York.  Un locale pieno di piccoli tavoli da un solo coperto, per permettere ai clienti di non sentirsi in imbarazzo e magari consentirgli di utilizzare in santa pace smartphone e social evitando l’etichetta di “asocial”.

Facile prevedere il prossimo passo di questa particolare evoluzione della ristorazione: il lancio della catena “Only Book Restaurant”, locali con tanto di insegna, brand e menu, e naturalmente mail e numero di telefono per effettuare le prenotazioni, ma che non avranno tavoli, piatti e tantomeno lo chef. In pratica prenoti per non esserci, il ristorante più esclusivo al mondo!

[photo credit: http://eenmaal.com/]

25 marzo 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

  • Silvia Macedonio

    Con degli arredi pazzeschi poi!!!

  • Luca

    Sicuramente un bel design, che però lascia spazio all’immaginazione!

  • Ma che cosa curiosa! Molto interessante