whisky ginger ale

Whisky ginger ale

Un after dinner fresco e speziato

condivisioni

Il whisky lo conosciamo tutti. E’ una delle bevande alcoliche più bevute al mondo. 
I maggiori produttori sono gli Stati Uniti,il Canada e il Giappone.
Ma non tutti sanno che il suo nome cambia a seconda della zona in cui è prodotto. In Scozia è conosciuto come Scotch, in Irlanda sentiremo parlare solo di Irish mentre in America troviamo il Whiskey americano,o meglio conosciuto come Bourbon.

Mentre il ginger ale è una bevanda analcolica, poco conosciuta qui in Italia. Ricca di zuccheri,viene spesso miscelata ai cocktail per allungarli e insaporirli grazie al suo deciso sapore di zenzero. 
Se non lo trovate potete creare il vostro ginger ale home made oppure sostituirlo con una parte di coca cola e tre parti di gazzosa ( ovviamente non otterrete lo stesso sapore di zenzero!)

whisky ginger ale 4

 Per accompagnare i cocktail, abbiamo sempre bisogno di qualcosa di rapido e facile, che possa stupire i nostri ospiti. 

Stampa
Whisky ginger ale
2015-03-11 21:26:50
Per 2 persone
Ingredienti
  1. 100 ml di whisky
  2. 260 ml di ginger ale
  3. 1 lime
  4. ghiaccio q.b
Istruzioni
  1. Nei bicchieri,tumbler o comunque bassi e larghi, ben colmi di ghiaccio, versate 50 ml di whisky.
  2. Aggiungete ad ogni bicchiere 130 ml di ginger ale e una spruzzata di succo di lime.
  3. Mescolate e servite.
iFood http://www.ifood.it/
A fianco di questo whisky ginger ale troviamo un bicchierino fresco e invitante : solo 5 minuti per prepararlo!

panna e frutta

 

Stampa
Bicchierini di panna al lime e frutta
2015-03-11 21:30:00
Per 2 persone
Ingredienti
  1. 100 ml di panna
  2. 2 cucchiai di zucchero
  3. la scorza di un lime
  4. frutta a piacere: lamponi,mandarini,ananas,pesche sciroppate
Istruzioni
  1. Montate a neve ferma la panna con lo zucchero e la scorza del lime.
  2. Sistemate la frutta nel bicchieri, aggiungete un cucchiaino di panna e continuate così fino a formare tutti gli strati che desiderate.
  3. Conservate in frigo fino al momento di servirli
iFood http://www.ifood.it/
 Provatelo e non ve ne pentirete!! 

 

 

21 marzo 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste