Ossibuchi di vitello alle verdurine di stagione

Ossobuco al pomodoro, vino rosso e verdurine

Robusto secondo piatto della tradizione

condivisioni

L’ossobuco è uno di quei piatti che spesso preparo in inverno, soprattutto di domenica, perchè fa tanto piatto “della festa”…può sembrare complesso da fare, ma in realtà non è assolutamente così; necessita solo di una cottura lenta e paziente, possibilmente in una pentola di ghisa o comunque dal fondo spesso, e, una volta portato in tavola, vi stupirete di quanto sia tenero e morbido.
Noi lo adoriamo come piatto unico, accompagnato da una bella polenta fumante, ma è ottimo anche con un morbido purè o con del riso bollito, se volete dargli un tocco un po’ meno tradizionale e più “etnico”.
Ma…mi raccomando, non dimenticate il pane in questa versione, con vino rosso, pomodoro e verdurine, la “scarpetta”è assolutamente d’obbligo!

Ossibuchi di vitello alle verdurine di stagione
Stampa
Ossibuchi al pomodoro, vino rosso e verdurine
2015-12-27 18:28:02
Per 4 persone
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Difficoltà
2.5
Tempo di Preparazione
Tempo di Cottura
Tempo Totale
Ingredienti
  1. 4 ossibuchi di vitello
  2. 2 costole di sedano
  3. 2 piccole carote
  4. 2 cucchiai olio extravergine d'oliva Farchioni
  5. 1 bicchiere scarso di vino rosso fermo e corposo
  6. 1 bicchiere scarso di passata di pomodoro Mutti
  7. 1 bicchiere di farina bianca
  8. 1 bicchiere di brodo vegetale
  9. 1 ciuffo di prezzemolo tritato
  10. mezza cipolla bionda
  11. sale e pepe a piacere
Istruzioni
  1. Per prima cosa lavate, pulite ed asciugate le verdure; sbucciate la cipolla, pelate le carote e togliete le foglie al sedano.
  2. Con un coltello affilato, affettate la cipolla e le carote a piccoli dadini, fate il sedano a rondelline, e tritate un ciuffo di prezzemolo molto finemente.
  3. Praticate con delle forbici da cucina negli ossibuchi dei piccoli taglietti nella pellicina che si trova sui bordi, in modo che in cottura non si arriccino ma mantengano la loro forma; infarinateli ben bene e metteteli un attimo da parte.
  4. In una casseruola dal fondo spesso, meglio se in ghisa, scaldate due cucchiai di olio extravergine, aggiungete le verdurine affettate, salate e pepate a piacere e fate rosolare a fiamma vivace per diversi minuti, aggiungendo qualche cucchiaio d'acqua.
  5. Unite ora gli ossibuchi e fate ben rosolare anch'essi, salandoli e pepandoli, prima da un lato e poi dall'altro.
  6. Sfumate col vino rosso e fate evaporare l'alcool a fiamma vivace per qualche minuto; mettete il coperchio e cuocete per una decina di minuti abbassando la fiamma.
  7. Unite poi la passata di pomodoro, amalgamatela bene alla carne e alle verdure, aggiungete un goccio di brodo, chiudete il coperchio e lasciate cuocere lentamente a fiamma bassa per circa un'ora e venti minuti, girando gli ossibuchi ogni tanto e se necessario unendo poco brodo (deve formarsi un bel sughetto) e la metà del prezzemolo tritato.
  8. Una volta pronto, impiattate l'ossobuco col sughetto di verdure, spolverizzate con un altro po' di prezzemolo e servite caldissimo.
iFood http://www.ifood.it/
Ossibuchi di vitello alle verdurine di stagione collage

 

Ossibuchi di vitello alle verdurine di stagione collage

 

ossibuchi di vitello alle verdurine di stagione collage

Solitamente prediligo usare carne di vitello, ma anche quella di vitellone è perfetta; potrete anche, se vi va, una volta cotto il tutto, passare le verdurine al mixer, in modo da ottenere una morbida crema in accompagnamento al vostro ossobuco, che lo avvolgerà e lo napperà alla perfezione.

Quando mia figlia era più piccola e non voleva vedere nessun tipo di verdura nel piatto, io usavo sempre questo stratagemma, che vi assicuro funzionava alla perfezione…

Ossibuchi di vitello alle verdurine di stagione

Importante è sempre servire ben caldo il vostro ossobuco; io ho voluto dare una spolverata di prezzemolo tritato, ma se non vi piace, fatene pure a meno.

Ossibuchi di vitello alle verdurine di stagione

Buon  pranzo quindi, con questa profumata e ricca ricetta della tradizione…alla prossima!

20 gennaio 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste