News 2902 Foto1
news

Presentata la nuova linea “CRAI Bio”

Più di 60 prodotti nella nuova gamma dedicata al biologico

condivisioni

CRAI presenta la nuova linea biologica a marchio “CRAI Bio“: più di sessanta referenze tra grocery, prodotti secchi, ortofrutta e quarta gamma, pronte per soddisfare i consumatori sempre più attenti a ciò che portano in tavola. Con la linea di prodotti biologici, CRAI vuole occuparsi di una categoria sempre più ampia di consumatori esigenti, informati e poco omogenei per scelta di consumo alimentare. Dagli amanti della dieta mediterranea ai vegani, a chi ama il gusto e ha a cuore la cura dell’ambiente, CRAI Bio cercherà di soddisfare tutte le sfumature di gusto a tavola. L’assortimento spazia infatti dai prodotti freschissimi come i pomodori ciliegino e datterino alla crescenza, dal seitan al tofu, dalla mozzarella al burro. Non mancano i classici come la passata di pomodoro, lo yogurt, la pasta integrale, il riso, le composte, il miele, i frollini e i cracker integrali.

La linea di prodotti CRAI BIO sarà tra i protagonisti degli obiettivi di crescita 2016 nello sviluppo delle vendite e della quota della marca privata.” – afferma Mario La Viola, Direttore Marketing, Format, Rete e Sviluppo CRAI – “Il packaging ha un’immagine fortemente evocativa, rassicurante e cromaticamente di impatto con l’obiettivo di colpire e farsi scegliere. La strada intrapresa è quella di continuare a selezionare e migliorare l’aspetto qualitativo dei nostri prodotti a marchio in assortimento e presidiare l’ambito healthy living, di cui il mondo del bio fa parte insieme ai prodotti free from“.

Il comparto del biologico cresce in tutta Italia con una media del 14% e rappresenta il 2,2% delle vendite grocery. Secondo dati Nielsen, ben 3,2 milioni di famiglie italiane consumano prodotti bio abitualmente, cioè almeno una volta alla settimana. In questo contesto la marca privata del distributore gioca un ruolo incisivo nello sviluppo del settore; è infatti leader in tutte le categorie con una quota media del 45% nei diversi settori del grocery. Ormai i consumatori che fanno spazio nel proprio carrello ad alimenti biologici sono sempre più numerosi, ed oggi il cliente pretende prodotti di qualità, maggior sicurezza, tracciabilità trasparente delle materie prime e servizi eccellenti. Questo impone alla distribuzione grande attenzione verso le nuove tendenze del consumo.

29 febbraio 2016

Le Ricette Più Viste