A bordo di Msc Seaside

Un giorno a bordo della nuova ammiraglia di Msc Crociere

condivisioni

Il primo dicembre è salpata dal porto di Trieste la nuova ammiraglia della flotta MSC Crociere, MSC Seaside, che d’ora in poi effettuerà crociere di sette notti tra le isole dei Caraibi occidentali e orientali con partenza dalla città di Miami.

Si tratta di un prototipo rivoluzionario di nave da crociera, dal design innovativo, che la distingue da tutte le altre navi al momento in navigazione. L’idea di base è quella di ampliare il più possibile gli spazi aperti, non solo aumentando la godibilità del panorama, ma avvicinando gli ospiti all’oceano come nessun’altra nave da crociera ha mai fatto.

Novità assoluta è il pontile sul lungomare, situato al ponte 8, che circonda completamente la nave. A questo si aggiungono due esclusive passerelle in vetro; il “Ponte dei sospiri” a 40 metri di altezza, anch’esso in vetro; e gli ascensori panoramici. Tutto ciò per offrire agli ospiti una vista dell’oceano che mai prima d’ora era stata possibile.

I numeri sono impressionanti: 323m di lunghezza per 72m di altezza; può ospitare più di 5000 passeggeri, con oltre il 75% di cabine esterne e con balcone. Per gli amanti della privacy più assoluta, a poppa sono presenti anche alcune suites munite di idromassaggio privato sul balcone.

La proposta food a bordo è sicuramente per noi di grande interesse. Vi sono due ristoranti principali ai ponti 5 e 6; due buffet ai ponti 8 e 16, in prossimità degli spazi esterni e delle piscine, aperti 20 ore al giorno (dalle 6 del mattino alle 2 di notte); e ben sei ristoranti gourmet.

Di questi ultimi, tre sono i ristoranti in stile asiatico, riuniti nello spazio Asian Market Kitchen di Roy Yamaguchi. L’innovativo chef nippo-americano Roy Yamaguchi ha portato la propria arte fusion su MSC Seaside, occupandosi di ogni aspetto dell’esperienza all’interno dei suoi ristoranti: non solo delle ricette o dei vini, ma anche della selezione delle porcellane o della musica per creare la giusta atmosfera.

Lo stile e l’estro dello chef si concretizzano in ben tre diversi concetti di ristorazione. Oltre al ristorante à la carte, dove vengono servite creazioni gourmet in un ambiente elegante, sono presenti il Sushi Bar, che propone sushi, sashimi e tempura, e il Teppanyaki di Roy Yamaguchi. Quest’ultimo porta su MSC Seaside il moderno stile culinario East-West della cucina giapponese, che si concretizza attraverso quattro griglie teppanyaki: si tratta di griglie “aperte” dove gli chef cucinano proprio sotto gli occhi degli ospiti.

A completare l’offerta gourmet ci sono: il Bistrot la Bohème, una rivisitazione del classico bistrot francese dall’aria informale e rilassata, dove poter provare la cucina francese a tutte le ore, dalla colazione alla cena; la Butcher’s Cut, una steakhouse in stile americano che serve tagli di carne di qualità abbinati a birre artigianali, vini americani o cocktail raffinati; e l’Ocean Cay, un ristorante di mare stellato che coniuga stile americano e mediterraneo in un menù semplice, ma a base di piatti davvero deliziosi.

Ai ristoranti veri e propri si aggiungono oltre 20 bar e lounge, e lo spazio Venchi, il famoso brand di cioccolato di lusso italiano fondato nel 1878. Esso si presenta come un angolo di paradiso per chi ama i dolci, il cioccolato e il caffè, suddiviso in Venchi Cioccogelateria & Coffee Bar e Venchi Gelateria & Creperie. La cascata di cioccolato che scorre dietro al bancone rende l’esperienza di degustazione ancora più unica, coinvolgente ed ammaliante.

La varietà dell’offerta, l’esclusività delle soluzioni, il lusso e la privacy garantite da MSC Seaside renderanno la vostra vacanza ai Caraibi un’esperienza assolutamente indimenticabile.

30 gennaio 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste