Figlia vegana minaccia la madre che prepara il ragù

A Modena da una lite scatta la denuncia

condivisioni

Il ragù si sa è un patrimonio per i bolognesi, è storia, cultura, tradizione, racconti di famiglie, ricette tramandate di madre in figlie, ore e ore di cottura mentre un profumino delizioso si espande per la casa, è cura nella scelta della carne, preparazione del soffritto, è un rito vero e proprio, un’istituzione.

A Modena un semplice ragù scatena una discussione fra madre e figlia, una signora modenese intenta a cucinare il suo ragù seguendo scrupolosamente i dettami della ricetta tradizionale viene minacciata dalla figlia vegana.

La figlia inveisce contro la madre dicendole che se non la smette di preparare il ragù ci pensa a lei e farle interrompere la cottura piantandole una coltellata in pancia.

Madre di 68 anni e figlia di 47 anni convivono trovandosi la figlia al momento senza lavoro, una convivenza difficile proprio a causa dei gusti culinari, la figlia una vegana inflessibile e convinta, la madre la classica massaia romagnola amante della buona cucina e delle tradizioni.

Il fatto si è verificato nel marzo del 2016, a seguito della minaccia di morte è scattata la denuncia e il caso è finito in mano a un giudice di pace, ora c’è stata una prima udienza, a giugno una seconda nel tentativo di trovare un accordo di conciliazione fra le due e scongiurare di dover emettere una sentenza.

10 aprile 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste