Crackers rustici

Supersottili, sgranocchiosi, ricchissimi di semi e cereali, buoni da creare dipendenza.

  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
condivisioni

Non so voi, ma io davanti ad un cestino pieno di crackers, grissini o taralli vado in brodo di giuggiole. Meglio ancora se ricchi di semi e preparati con farine miste di cereali.  

Alla tentazione dello “sgranocchio” purtroppo non resisto, inutile dirvi quindi che questi crackers rustici hanno avuto in casa vita brevissima, a dispetto della loro conservabilità (in teoria) piuttosto lunga.

Sottili e croccantissimi, veloci da preparare, questi crackers sono un’idea sfiziosa  per uno snack,  un aperitivo con gli amici o per uno spuntino  veloce, divertenti da rompere con le mani in pezzi irregolari e perfetti per accompagnare salse, formaggi spalmabili o ciò che vi suggerisce la fantasia.

Per la loro realizzazione ho usato la Farina Petra “Brick 3220 Bonsemì”, una mix 50-50 di farine e semi, 100% naturale, dal delicato profumo e perfetta per aumentare il valore nutrizionale di pane e prodotti da forno, grazie al suo apporto di fibre e proteine, oltre che di gusto. Motivo in più per cadere in tentazione!

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Riunite insieme le farine, lo zucchero e il sale fino nella ciotola della planetaria e mescolate il tutto con la frusta K.

    Riunite insieme le farine, lo zucchero e il sale fino nella ciotola della planetaria e mescolate il tutto con la frusta K.
  2. Aggiungete l’acqua e l’aceto e lavorate a velocità media per 2 minuti per formare una pasta densa e appiccicosa che all’inizio potrebbe aggrapparsi attorno alla frusta.

    Aggiungete l’acqua e l’aceto e lavorate a velocità media per 2 minuti per formare una pasta densa e appiccicosa che all’inizio potrebbe aggrapparsi attorno alla frusta.
  3. Spargete sopra il lievito e aggiungete l’olio extra vergine d'oliva, quindi lavorate l'impasto per 1 minuto a velocità media, in modo da incorporare accuratamente l’olio. La pasta risulterà morbida ma non appiccicosa.

    Spargete sopra il lievito e aggiungete l’olio extra vergine d'oliva, quindi lavorate l'impasto per 1 minuto a velocità media, in modo da incorporare accuratamente l’olio. La pasta risulterà morbida ma non appiccicosa.
  4. Dividete la pasta in 4 parti uguali e ritagliate 4 pezzi di carta forno delle dimensioni della teglia. Stendete con il matterello una porzione di pasta alla volta, direttamente su un foglio di carta forno, in un rettangolo di circa 3 mm circa di spessore. A piacere, cospargete la superficie con dei fiocchi di sale e trasferite il foglio di carta con la sfoglia di cracker sulla teglia.

    Dividete la pasta in 4 parti uguali e ritagliate 4 pezzi di carta forno delle dimensioni della teglia.
Stendete con il matterello una porzione di pasta alla volta, direttamente su un foglio di carta forno, in un rettangolo di circa 3 mm circa di spessore.
A piacere, cospargete la superficie con dei fiocchi di sale e trasferite il foglio di carta con la sfoglia di cracker sulla teglia.
  5. Fate cuocere 2 teglie per volta in forno caldo a 230°C per 5-6 minuti, o fino a che i crackers sono ben coloriti alle estremità, scambiando le 2 teglie di posto e ruotandole a metà cottura. Rimuovete le teglie dal forno, con cautela voltate sottosopra le sfoglie di crackers e rimettete in forno per altri 2-3 minuti, o fino a che i bordi sono molto ben coloriti.

  6. Mentre le prime 2 sfoglie cuociono, stendete il resto della pasta e, appena sfornati i primi crackers, trasferite sulle teglie quelli da cuocere (non importa se le teglie sono ancora calde, a patto di rimetterle subito in forno).

  7. Fate raffreddare completamente i crackers su una griglia e spezzateli con le mani in pezzi irregolari prima di servire.

Note

I crackers si conservano fino a 10 giorni ben chiusi in una scatola di latta o contenitore ermetico.

Se dovessero perdere un po' di croccantezza col tempo, prima di servirli potete rimettere i crackers in forno a 200°C per 5 minuti.

Si accompagnano bene a formaggi spalmabili e salse di vario genere ma sono deliziosi anche da sgranocchiare in purezza.

 

seed-crackers-vert

15 novembre 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia