Piadina romagnola

Un classico pane della tradizione, semplice ma che piace sempre a tutti

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 10 minuti
condivisioni

Alzi la mano chi non ha mai mangiato la piadina romagnola. 
E’ già perché la piadina romagnola è amata da tutti, ma proprio tutti.
Come si fa a non amarla?
Un guscio croccante e profumato di casa che si può farcire con qualunque alimento.
Dolce o salato non importa.
La piadina romagnola  è per me il portabandiera esclusivo della cucina della mia regione.
Ma attenzione, non tutte le piadine sono uguali.
Spostandovi in varie città della Romagna ne troverete diverse versioni.
Spessa o sottile, con lo strutto o con l’olio.
Con o senza lievito, con l’aggiunta di latte o meno.
Sfogliata, fritta e persino ripiena e richiusa a mo di panzarotto (che però da noi si chiama cassone).
Che dire, un cibo eclettico davvero.
Poi io sono di parte, da riminese doc amo la piadina più del pane.
Sono riuscita a scovarla persino in un’isoletta sperduta al confine tra Thailandia e Malesia.
Oggi vi lascio la mia ricetta della piadina romagnola all’olio di oliva.
Più leggera e friabile di quella originale che prevede l’aggiunta di strutto.
E’ una ricetta veloce che vi farà desiderare subito di provarla!
Non ha bisogno di presentazioni : Ecco  a voi la piadina romagnola.

PIADINA ROMAGNOLA 8-3642

 

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Inserite la farina nella ciotola del robot da cucina e unite il lievito, il sale e il bicarbonato.

  2. Usate il gancio per impastare e miscelate gli ingredienti tra loro.

  3. A più riprese unite l'olio e l'acqua.

  4. Fate attenzione con l'acqua potrebbe volercene poco di più o di meno in base alla farina utilizzata.

  5. Mescolate e impastate a velocità bassa per almeno cinque minuti.

  6. Quando avrete un impasto sodo rovesciatelo sulla spianatoia infarinata e lavoratelo qualche minuto a mano.

  7. Ora prelevate una parte di impasto e lavorate velocemente formando una pagnotta.

  8. Appiattite con le mani e infarinando all'occorrenza stendete la piadina con il matterello.

  9. Cercate di dare una forma rotonda e assottigliate bene.

  10. Ora cuocete su un testo per piada o su una piastra calda per un minuto circa fino a che si formeranno le bolle.

  11. Bucatele con i rebbi di una forchetta e girate la piadina.

  12. Cuocete uniformemente da entrambi i lati.

  13. Potete tenere in caldo in un canovaccio pulito le piadine pronte mentre procedete con la cottura delle rimanenti.

Note

La ricetta originale non prevede l'utilizzo del lievito.
Io lo aggiungo all'impasto quando realizzo la piadina all'olio per conferirgli morbidezza.
Potete anche ometterlo ottenendo una piadina più croccante.
Ho farcito la piadina con del radicchio verde e della cipolla fresca.

PIADINA ROMAGNOLA 7-3641PIADINA ROMAGNOLA 3-3602PIADINA ROMAGNOLA 4-3620PIADINA ROMAGNOLA 5-3621

 

Salva

24 maggio 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia