Panini senza impasto con le conserve della nonna
Tempo di preparazione
10minuti
Tempo di cottura
25minuti
Tempo di preparazione
10minuti
Tempo di cottura
25minuti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Unite in una ciotola capiente le farine, i semi ed il sale e mischiate a fondo.
  2. Sciogliete il lievito nell’acqua e versate sul composto di farine, quindi mescolate giusto per far amalgamare i due composti, senza impastare (da qui il nome con cui è famoso, ossia no-knead bread).
  3. Sigillate la ciotola con pellicola e fate lievitare a 20 gradi per 10-12 ore, finché è più che raddoppiato, con consistenza molle, e presenta rigonfiamenti e piccoli forellini (oppure potete anche farlo maturare in frigorifero per 24 ore, e poi farlo tornare a temperatura ambiente per due ore prima di lavorarlo).
  4. Infarinate una spianatoia con la farina di mais, disponetevi l’impasto e, partendo da un punto sul bordo, tirate la pasta verso il centro. Fate la stessa operazione 4 volte, ruotando di un quarto di giro l’impasto, fino a chiuderlo tutto verso il centro. Se dovesse risultare ancora molto morbido, fate un altro giro completo, altrimenti dividetelo in 12 pezzi da 95/100 g l’uno e formate 12 piccole sfere, quindi coprite e fate lievitare per un’ora (se volete fare una pagnotta singola dopo aver fatto le pieghe, rovesciate l’impasto con la chiusura delle pieghe sotto e coprite a campana).
  5. Accendete il forno a 220 gradi e mettetevi all’interno 12 mini cocotte col coperchio (oppure 1 pentola in ghisa di diametro 24 cm con coperchio).
  6. Quando l’impasto è pronto (premendolo leggermente torna indietro senza fatica) prendete le mini cocotte e -senza scottarvi!- disponetevi all’interno di ognuna le singole sfere, velocemente, quindi chiudete il coperchio ed infornate.
  7. Abbassate la temperatura a 200 gradi e fate cuocere per 15 minuti, quindi togliete il coperchio e fate dorare per altri 10 minuti.
  8. Sfornate, fate raffreddare su una griglia, quindi tagliateli a metà.
  9. Su 1/3 dei panini spalmate la crema di peperoni, quindi farcite con porchetta e rucola.
  10. Su un altro terzo spalmate la confettura di amarene, poi disponete due fette spesse di caprino e completate con il prosciutto crudo.
  11. Nei restanti mettete lo speck, i carciofini sgocciolati ed il cren a piacere, quindi servite subito.