Tagliatelle di castagne

Pasta fresca della tradizione, al sapore d'autunno di un ingrediente speciale: la farina di castagne.

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 1 ora
  • Cottura: 10 minuti
  • Costo: medio
condivisioni

La pasta fatta in casa è sinonimo di festa. Le tagliatelle, un formato semplice per offrire il calore di un piatto genuino.

Rispetto alle tradizionali tagliatelle all’uovo, questa ricetta prevede l’uso di sola farina ed acqua per esaltare il sapore di un ingrediente speciale: la farina di castagne

tagliatelle-castagne
La castagna, frutto protagonista della stagione autunnale, ha rivestito per lungo tempo un ruolo cardine nell’alimentazione; è stata infatti soprannominata come il cereale che cresce sull’albero per la similitudine nutrizionale con il frumento. A differenza di questo, però, non contiene glutine.

L’uomo si è adoperato per sfruttare questo dono della natura anche essiccato e macinato in farina. Questa, aggiunta alla farina di semola nella proporzione massima di un terzo del totale, consente di ottenere una pasta leggera e molto gustosa, perfetta da abbinare ai sapori tipici dell’autunno come funghi e tartufi.

Ingredienti per 4 Persone

Per il condimento

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Setacciate insieme le farine e disponetele a fontana su un tagliere.

    Setacciate insieme le farine e disponetele a fontana su un tagliere.
  2. Unite alle farine un pizzico di sale ed iniziate ad impastare aggiungendo acqua poca per volta, fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. Coprite l'impasto con un canovaccio pulito e lasciatelo riposare sul tagliere per 30 minuti.

    Unite alle farine un pizzico di sale ed iniziate ad impastare aggiungendo acqua poca per volta, fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. Coprite l'impasto con un canovaccio pulito e lasciatelo riposare sul tagliere per 30 minuti.
  3. Trascorso il riposo stendete l'impasto in una sfoglia spessa 2-3 mm. Per aiutarvi nell'operazione, spolverate spesso il tagliere e la sfoglia stessa con la farina di semola.

    Trascorso il riposo stendete l'impasto in una sfoglia spessa 2-3 mm. Per aiutarvi nell'operazione, spolverate spesso il tagliere e la sfoglia stessa con la farina di semola.
  4. Arrotolate le due metà della sfoglia verso il centro, quindi sovrapponetele ottenendo un rotolo. Con un coltello pesante, tagliate delle strisce larghe circa mezzo centimetro; srotolate queste strisce delicatamente, per ottenere le tagliatelle.

    Arrotolate le due metà della sfoglia verso il centro, quindi sovrapponetele ottenendo un rotolo. Con un coltello pesante, tagliate delle strisce larghe circa mezzo centimetro; srotolate queste strisce delicatamente, per ottenere le tagliatelle.
  5. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e una presa di sale grosso e portatela a bollore. Nel frattempo scaldate in una padella larga l'olio d'oliva e abbondante tartufo nero grattugiato. Il tartufo non deve cuocere, perciò spegnete il fuoco non appena l'olio è caldo.

  6. Quando l'acqua bolle tuffate le tagliatelle, scolatele non appena vengono a galla direttamente in padella con l'olio al tartufo.

  7. Spadellate le tagliatelle con il condimento per pochi istanti, impiattate e grattugiate sopra dell'altro tartufo nero prima di servire.

Note

In alternativa al tartufo nero potete condire le tagliatelle di castagne con un classico sugo di funghi, o con un più originale sugo di pomodoro e ceci profumato al rosmarino.

tagliatelle-castagne

21 ottobre 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia