Pizza margherita al piatto
Porzioni Tempo di preparazione
3porzioni 30minuti
Tempo di cottura
10minuti
Porzioni Tempo di preparazione
3porzioni 30minuti
Tempo di cottura
10minuti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Versate l’acqua nella ciotola della planetaria e fatevi sciogliere all’interno il lievito. Unite la farina e azionate a velocità minima.
  2. Appena la frusta a foglia comincia a mischiare, versate il sale. Quando l’impasto comincia a compattarsi, senza essere perfettamente omogeneo, versate l’olio a filo, lentamente, in modo che si amalgami.
  3. Aumentate leggermente la velocità dell’impastatrice e lasciatela lavorare finché la massa ‘si incorda’ ossia si avvolge attorno alla frusta rimanendo attaccata sul fondo della ciotola solo con una piccola parte d’impasto, della dimensione di una monetina. Ci vorranno circa 8 minuti. Togliete l’impasto dalla ciotola senza strapparlo e mettetelo su una spianatoia infarinata.
  4. Con le mani ‘pirlate’ l’impasto per formare una sfera, accompagnandolo di lato con entrambe le mani, accarezzandolo e spingendolo delicatamente verso il centro, dai lati verso il basso. Coprite con un panno umido, oppure a campana con una ciotola e fate lievitare per circa due ore a 24 gradi.
  5. Stagliate l’impasto con un tarocco dividendolo in 3 o 4 parti (otterrete così pizze con diametro di circa 22 o di circa 25 cm) e formate delle sfere. Coprite nuovamente con un panno umido in modo che non si asciughino in superficie e lasciate maturare per circa 6 ore a 24 gradi.
  6. Spolverate di farina la spianatoia, prendete un panetto di impasto ed iniziate ad allagarlo con le mani infarinate spingendo con i polpastrelli dal centro verso l’esterno.
  7. Continuate ad allargare spingendo verso il cornicione che deve rimanere intatto, usando pian piano tutto il palmo, ruotando di tanto in tanto il panetto di impasto. Quando è sufficientemente largo mettete le mani a pugno e allargate l’impasto da sotto finché avrà una buona trasparenza omogenea.
  8. Rompete con le mani i pelati e conditeli con sale, olio, origano e basilico tritati. Spezzate con le mani il fiordilatte, o la mozzarella di bufala e fatela scolare dall’acqua in eccesso. Accendete il forno al massimo con grill e scegliete se cuocere la pizza sulla refrattaria o il fondo in padella. Se usate la refrattaria posizionatela a circa 15 cm dal grill appena accendete il forno, altrimenti posizionate una teglia vicino al grill e scaldate una padella, che vada in forno, senza bordi.
  9. PADELLA: prendete il disco di pasta steso, poggiatelo velocemente sulla padella e distribuitevi sopra il pomodoro. Quando il cornicione è gonfio e la base ben dorata condite con la mozzarella e trasferite la padella in forno a circa 15 cm dalla resistenza. Quando il grill avrà dorato i bordi e sciolto la mozzarella sfornate e servite. REFRATTARIA: prendete una pala, infarinatela, poggiatevi il disco di pasta steso, condite velocemente con il pomodoro e fate scivolare la pizza sulla refrattaria bollente spostata nella parte bassa del forno. Dopo 4-5 minuti condite con la mozzarella e spostate a 15 cm dal grill. Quando il cornicione sarà dorato e la mozzarella sciolta sfornate e servite.
Recipe Notes

Se volete realizzare una pizza farcita in cottura, unite in condimento prima di passare l’impasto sotto il grill, tra pomodoro e mozzarella.