www.artisanpantry.com

Dal “Parmesan” al Chianti “Svedese”: truffe in mostra

All'Expo uno spazio dedicato a tutti i prodotti esteri spacciati per italiani

condivisioni

Il nostro paese è da sempre apprezzato per la nostra capacità di creare e realizzare, in ogni ambito, prodotti facilmente riconoscibili per la qualità. E’ quel famoso “Made in Italy” che si estende dalla moda al cibo, e l’offerta enogastronomica, oltre ad essere tra le più amate da turisti ed appassionati di altri paesi, è sicuramente tra le più emulate.

Centinaia di prodotti che si ispirano per ingredienti, tecniche di lavorazione e nome alle nostre più rinomate icone doc e dop, come il Parmigiano, il Pesto ed i vini.

Un problema importante soprattutto dal punto di vista quantitativo: negli Stati Uniti il 99% dei formaggi di tipo italiano è realizzato in California, Wisconsin e nello Stato di New York. Il problema è ampio e riguarda anche i salumi, l’olio di oliva e il pomodoro. “La contraffazione e la falsificazione dei prodotti alimentari – sottolinea Roberto Moncalvo, Presidente di Coldiretti – fa perdere al vero made in Italy oltre 60 miliardi di euro di fatturato all’estero che potrebbero generare 300mila posti di lavoro“. In proposito, il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina ha precisato: “Abbiamo superato le 500 azioni di tutela del made in Italy agroalimentare di qualità, in Europa e nel mondo. Nessun altro Paese ha questi risultati“.

Le impressioni di Moncalvo e Martina sono state raccolte dell’esposizione organizzata tra i padiglioni dell’Expo, per mostrare ai visitatori la “ricchezza” dell’offerta del mercato dei prodotti italiani contraffatti: dal Thai Pesto al kit statunitense che consente di preparare in casa Barolo e Parmigiano con apposite “polverine”; dalla “SauceMaffia” del Belgio al caffè “Maffiozzo” in Bulgaria. L’ulteriore nota dolente di questa fraudolenta vicenda è che molto spesso i nomi di questi prodotti si rifanno ai peggiori stereotipi sulla mafia.

20 luglio 2015

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste