crostata-classica-o1

Crostata classica

La ricetta base della frolla per una classica crostata decorata e farcita a proprio piacere.

condivisioni

Il profumo di una crostata classica è uno di quegli odori registrati nella memoria di ognuno di noi. Che sia la ricetta della nonna, della mamma, di uno zio o nostra, quella che ci stimola il suo ricordo sono certa che per tutti sia una sensazione piacevole.

La crostata è un classico irrinunciabile per chi ama le colazioni fatte in casa dal sapore dolce e genuino, per chi vuole un dolce semplice adatto a tutte le occasioni e che si presta alla possibilità di mille farciture secondo il gusto personale.

crostata-classica

Esistono milioni di diverse versioni della pasta frolla, ma qualunque siano le differenze tra quella proposta qui e la vostra di famiglia, parliamo di una crostata classica, semplice e arricchita oltre che dalla marmellata (in questo caso una buona marmellata di limoni fatta in casa), anche dal disegno creato nella parte superiore che aggiunge al gusto la bellezza.

 

I segreti per una buona frolla, che la rendono un dolce memorabile, sono la velocità nella sua preparazione e la fase iniziale di sabbiatura, in cui i grassi avvolgono la farina.

Il burro deve essere freddo e l’impasto non deve essere lavorato più del tempo necessario affinché gli ingredienti si assemblino fra di loro.

Stampa
Crostata classica
2016-05-10 17:33:07
Per la pasta frolla
  1. 300 gr di farina 00
  2. 150 gr di burro
  3. 150 gr di zucchero semolato
  4. 1 uovo intero e un tuorlo
  5. buccia di un limone non trattato
  6. semi di ½ bacca di vaniglia
  7. 1 pizzico di sale
per la farcitura
  1. 300 gr di marmellata o della crema che preferite.
Istruzioni
  1. Versate la farina sul piano di lavoro, praticate il classico buco a fontana e versate lo zucchero.
  2. Tagliate il burro freddo in pezzetti, grattugiate la scorza di limone e ricavate i semi dalla bacca di vaniglia.
  3. Lavorate il burro e la farina con la punta delle dita fin quando non otterrete un impasto dall’aspetto sabbioso.
  4. A questo punto aggiungete le uova e lavorate l’impasto molto velocemente fin quando non risulterà liscio e omogeneo.
  5. Avvolgetelo in pellicola e fatelo riposare in frigo per almeno 2 ore.
  6. Ungete di burro fuso una teglia dal fondo amovibile e infarinatelo.
  7. Prendete l’impasto, mettetene da parte 1/3 e aiutandovi con una base di carta forno leggermente infarinata, stendete l’impasto con il matterello ad uno spessore di 5 mm.
  8. Adagiate l’impasto nella teglia, rimuovete la carta forno, appianate il tutto aiutandovi con le dita e rimuovete l’eccesso dei bordi con un coltello a lama liscia (essendomi resa conto di essere entrata in campo, ho spezzato il video in 2)
  9. Praticate dei fori sul fondo con rebbi di una forchetta.
  10. Versate la marmellata o altra crema riempendo 1/3 dell’altezza della vostra crostata.
  11. Stendete il resto dell’impasto con il mattarello e aiutandovi con un taglia pizza, ricavate delle strisce di egual misura.
  12. Cominciate ad adagiare le strisce in modo obliquo e paralle e fate lo stesso nell’altro verso orientandovi con quelle precedenti.
  13. Pareggiate i bordi e infornate la vostra crostata a 180° per 40 minuti o fino a doratura.
Note
  1. Non sottovalutate i passaggi e il loro ordine nella preparazione.
  2. Un trucchetto per evitare che il burro si sciolga subito, è passare le mani sotto un getto di acqua gelata prima di cominciare ad impastare.
  3. Il riposo in frigo è necessario per ottenere il giusto grado di friabilità della pasta frolla.
iFood http://www.ifood.it/
Il riposo in frigo, che raffreddando il burro ridarà tono all’impasto, è necessario perché il risultato finale dia alla crostata il giusto grado di friabilità e croccantezza.

crostata-classica

Un dolce per tutte le occasioni e alla portata di tutti, che non delude mai.

 

18 maggio 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste