News 0306 Foto1

La nuova linea di confetture di Pure Stagioni

Pronta le confetture per gli abbinamenti salati

condivisioni

Dopo aver assaporato i 5 gusti della linea dolce (albicocca, fragola, mirtillo, fico e limone), Pure Stagioni ha lanciato la nuova collezione studiata ad hoc per gli abbinamenti salati. La linea è composta da 2 gusti originali: la confettura di cipolle rosse di Certaldo e quella di peperoncini, sapori intensi e avvolgenti in grado di dare personalità anche alle ricette più semplici e di stupire gli amanti del cibo raffinato. “L’idea di questa nuova linea“, ha dichiarato Federico Marinelli proprietario dell’azienda, “rientra nel piano di crescita e sviluppo progressivo del brand, e rappresenta anche il nostro desiderio di sperimentare, innovare e creare nuove e gustose conserve in un settore molto legato alla tradizione, che deve però rispondere alle richieste di un pubblico sempre in cerca di novità“. Da sottolineare anche la qualità degli ingredienti utilizzati: la confettura di cipolle rosse infatti utilizza le cipolle provenienti dal presidio Slow Food di Certaldo.

Il nuovo packaging

Pure Stagioni ha deciso, per le sue marmellate e confetture, di adottare un packaging in alluminio: elegante, prezioso e innovativo per la categoria. “La scelta“, ha spiegato Federico Marinelli “è legata a diverse ragioni. All’origine c’è stata l’esigenza di trovare un contenitore innovativo che non solo valorizzasse l’aspetto estetico, molto importante per un prodotto food di lusso, ma che al tempo stesso permettesse di distribuire un prodotto la cui qualità sarebbe rimasta inalterata nel tempo“.

Il contenitore in alluminio, non essendo trasparente, permette di conservare più a lungo e meglio le proprietà organolettiche della frutta e della verdura che non sono esposte agli effetti degradanti della luce e quindi anche il sapore e il profumo delle marmellate e confetture Pure Stagioni rimane inalterato. Inoltre l’alluminio ha eccellenti proprietà di riciclo, tra cui richiede bassa energia per il riciclaggio (si consuma, infatti, solo il 5% dell’energia richiesta per produrre la materia prima). Si tratta di un contenitore che nel 2016 si aprirà a vite e non più con un click. La chiusura ermetica rimane garantita, ma aprirlo sarà sicuramente più veloce.

Per maggiori informazioni: www.purestagioni.it

3 giugno 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste