Tagliatelle ai porcini

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 1 ora
  • Cottura: 20 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

I profumi che si sprigionano nei boschi sono indescrivibili, aromi di vita e di natura.
I giochi di luci ed ombre la fanno da padrone e rendono ancor più magica la scoperta di un piccolo cappello bruno tra le foglie, nascosto dalle radici o celato dai fili d’erba.
E così, con un bel cestino forato in modo che le spore possano essere rilasciate nel bosco dopo la raccolta, si collezionano piccoli trofei da portare a casa, fieri di una fatica che vale sempre la pena di fare.
Eccovi allora la ricetta più tradizionale con i funghi, ossia le tagliatelle ai porcini, semplicissime e qui arricchite dal sapore del farro nella pasta all’uovo, rustico al punto giusto.

TagliatellePorciniO2

Ingredienti per 2 Persone

Pasta fresca

Condimento

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

Pasta fresca
  1. Unite in una ciotola le farine ed il sale, fate un foro al centro e mettetevi le uova. Sbattetele leggermente con una forchetta, quindi iniziate a mescolare. Quando il composto inizia a compattarsi spostatevi su una spianatoia infarinata con la semola e impastate a mano finché otterrete una palla compatta. Coprite a campana e fate riposare circa 20 minuti.

    Unite in una ciotola le farine ed il sale, fate un foro al centro e mettetevi le uova. Sbattetele leggermente con una forchetta, quindi iniziate a mescolare. Quando il composto inizia a compattarsi spostatevi su una spianatoia infarinata con la semola e impastate a mano finché otterrete una palla compatta.
Coprite a campana e fate riposare circa 20 minuti.
  2. Stendete l'impasto (sempre su un piano infarinato) con un mattarello, fino ad ottenere uno spessore di 2-3 mm. Spolverate la sfoglia con la farina, quindi arrotolatela su sé stessa senza comprimerla e con un coltello ben affilato tagliate fettine di circa 8-10 mm. Srotolatele subito con le mani, infarinatele leggermente e intanto portate a bollore una pentola d'acqua.

Condimento
  1. Pulite i porcini dalla terra con una spazzola, eventualmente rimuovete con un coltello le parti coriacee, passateli con un panno umido e tagliateli a pezzi non troppo piccoli (si riducono molto in cottura). Fate soffriggere in una pentola dai bordi alti l'aglio con l'olio, quindi versate i porcini. Lasciate dorare, mescolando di tanto in tanto, salate e tritate finemente il prezzemolo. Spolverate con quest'ultimo e tenete al caldo.

    Pulite i porcini dalla terra con una spazzola, eventualmente rimuovete con un coltello le parti coriacee, passateli con un panno umido e tagliateli a pezzi non troppo piccoli (si riducono molto in cottura).
Fate soffriggere in una pentola dai bordi alti l'aglio con l'olio, quindi versate i porcini.
Lasciate dorare, mescolando di tanto in tanto, salate e tritate finemente il prezzemolo.
Spolverate con quest'ultimo e tenete al caldo.
  2. Salate l'acqua sul fuoco, versate le tagliatelle e fatele cuocere per 4-5 minuti, lasciandole al dente. Scolate e aggiungetele al condimento, unite un paio di cucchiai di acqua di cottura e fate mantecare. Impiattate unendo un filo d'olio e una spolverata di prezzemolo.

    Salate l'acqua sul fuoco, versate le tagliatelle e fatele cuocere per 4-5 minuti, lasciandole al dente.
Scolate e aggiungetele al condimento, unite un paio di cucchiai di acqua di cottura e fate mantecare.
Impiattate unendo un filo d'olio e una spolverata di prezzemolo.
Note

Siate certi dei funghi che raccogliete, con apposito permesso, altrimenti affidatevi ai mercati locali stando ben attenti che i funghi siano freschi e non presentino parti avvizzite oppure la parte spugnosa del cappello deteriorata.

TagliatellePorciniO3

Potete usare una classica farina 00 al posto di quella di farro, mantenendo comunque la semola così che possano farsi avvolgere completamente dai gusti del condimento. O ancora realizzare la pasta fresca paglia & fieno, deliziosa.

TagliatellePorciniO1

C’è chi aggiunge ai funghi la panna, io preferisco evitarla, perché appesantisce il piatto e non fa cogliere a fondo il sapore dei porcini (che, indipendentemente che li compriate o che li troviate, meritano di essere esaltati in ogni sfaccettatura).

TagliatellePorciniV1

TagliatellePorciniV2

4 agosto 2016

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia