Gnocchi di patate agli asparagi

La delicatezza degli asparagi si unisce al profumo della cipolla fresca di Tropea e alla dolcezza dei pomodorini

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 1 hours
  • Cottura: 30 minutes
  • Costo: basso
condivisioni

La coltivazione degli asparagi avvenne in Europa più di mille anni fa. Questo ortaggio primaverile è ricco di proprietà benefiche tra le quali possiamo trovare fibre vegetali, acido folico e vitamine, con particolare riferimento alla vitamina A, alla vitamina C ed alla vitamina E. Presentano inoltre un interessante contenuto di sali minerali, tra i quali è bene evidenziare il cromo, un minerale che permette di migliorare la capacità dell’insulina di trasportare il glucosio dal flusso sanguigno verso le cellule del nostro organismo.
Gli asparagi risultano essere particolarmente ricchi di una sostanza denominata glutatione, utile a favorire la depurazione dell’organismo, migliorando la sua capacità di liberarsi di sostanze dannose e componenti cancerogeni, oltre che dei radicali liberi.
Inoltre, gli asparagi contengono elevati livelli di un amminoacido: l’asparagina, che costituisce un diuretico naturale, permettendo in questo modo all’organismo di espellere il sodio in eccesso. Si tratta di una proprietà particolarmente benefica per coloro che soffrono di ritenzione idrica, edema o ipertensione.

Ora che la stagione tiepida è arrivata e nei mercati si trovano gli asparagi freschi, belli sodi, li compro, li mangiamo cotti al vapore, croccanti, ed ogni tanto finiscono dentro e fuori gli gnocchi. 🙂

Seguitemi in cucina e vedrete cosa vi preparo.

 

Salva

Salva

Salva

Ingredienti per 4 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Per prima cosa lavate e mettete le patate a cuocere in acqua bollente, fino a cottura. Nel frattempo, dopo avere lavato ed asciugato gli asparagi, pelateli con un pelapatate.

    Per prima cosa lavate e mettete le patate a cuocere in acqua bollente, fino a cottura.
Nel frattempo, dopo avere lavato ed asciugato gli asparagi, pelateli con un pelapatate.
  2. Poi, con le mani, spezzateli togliendo così la parte dura del gambo.

    Poi, con le mani, spezzateli togliendo così la parte dura del gambo.
  3. Tagliate i gambi a rondelle, lasciate da parte le punte. Cuocete una parte dei gambi, circa la metà.

    Tagliate i gambi a rondelle,  lasciate da parte le punte. 
Cuocete una parte dei gambi, circa la metà.
  4. Scolateli e metteteli nel bicchiere del frullatore ad immersione, frullate insieme ad un uovo.

    Scolateli e metteteli nel bicchiere del frullatore ad immersione, frullate insieme ad un uovo.
  5. Sbucciate e schiacciate le patate. Aggiungete l'uovo con gli asparagi frullati.

    Sbucciate e schiacciate le patate. Aggiungete l'uovo con gli asparagi frullati.
  6. Mano mano aggiungete la farina fino a formare un panetto bello sodo e non appiccicaticcio.

    Mano mano aggiungete la farina fino a formare un panetto bello sodo e non appiccicaticcio.
  7. Impastate bene. Le mani non devono rimanere appiccicose, il panetto deve essere bello sodo altrimenti gli gnocchi, una volta cotti saranno talmente morbidi che risulteranno immangiabili. La quantità di farina dipende dal tipo di patata che usate ecco perchè qui tra gli ingredienti non trovate la quantità.

    Impastate bene. Le mani non devono rimanere appiccicose, il panetto deve essere bello sodo altrimenti gli gnocchi, una volta cotti saranno talmente morbidi che risulteranno immangiabili. La quantità di farina dipende dal tipo di patata che usate ecco perchè qui tra gli ingredienti non trovate la quantità.
  8. Tagliate delle palline e formate dei salsicciotti che taglierete alla grandezza di una nocciola circa e con i rebbi di una forchetta pigiate leggermente per lasciare le righe. Si possono conservare in frigorifero per un giorno ma se ne fate di più e vedete che sono troppi, metteteli nel congelatore, ben distanziati tra di loro e poi, una volta congelati, chiedeteli in sacchetti. Cuoceteli quando volete, ma ancora congelati.

    Tagliate delle palline e formate dei salsicciotti che taglierete alla grandezza di una nocciola circa e con i rebbi di una forchetta pigiate leggermente per lasciare le righe.
Si possono conservare in frigorifero per un giorno ma se ne fate di più e vedete che sono troppi, metteteli nel congelatore, ben distanziati tra di loro e poi, una volta congelati, chiedeteli in sacchetti.
Cuoceteli quando volete, ma ancora congelati.
  9. Preparate il sugo mettendo l'olio nella padella, la cipolla fresca di Tropea tagliata a rondelle e i gambi degli asparagi. Lasciate cuocere, poi aggiungete le punte e, se li avete, i pomodorini confit. Salate e pepate.

    Preparate il sugo mettendo l'olio nella padella, la cipolla fresca di Tropea tagliata a rondelle e  i gambi degli asparagi. Lasciate cuocere, poi aggiungete le punte e, se li avete, i pomodorini confit. Salate e pepate.
  10. Cuocete gli gnocchi facendo attenzione alla cottura. Serve proprio pochissimo, specialmente se li cuocete appena fatti. Scolateli con un mestolo forato e gettateli nella padella con il condimento. Una bella spolverata di Parmigiano Reggiano e ... buon appetito.

    Cuocete gli gnocchi facendo attenzione alla cottura. Serve proprio pochissimo, specialmente se li cuocete appena fatti. 
Scolateli con un mestolo forato e gettateli nella padella con il condimento. 
Una bella spolverata di Parmigiano Reggiano e ... buon appetito.
19 maggio 2017

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia