Tagliatelle speck e radicchio

Formato tipico di pasta all'uovo fresca

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 45 minuti
  • Cottura: 16 minuti
  • Costo: basso
condivisioni

Uno dei formati classici di pasta fresca all’uovo, simile alle fettuccine e alle pappardelle si differenziano per la larghezza della pasta, tipiche del centro e nord Italia, in base a dove vi trovate le troverete con il ragù in Romagna, condite con il cinghiale o i funghi in Toscana, nelle Marche con diversi tipi di ragu, in primis di anatra, in Lazio le chiamano fettuccine e il ragù di manzo è un classico.

Una pasta che si realizza con solo due ingredienti uova e farina, si conserva per diversi giorni in frigorifero dopo averla fatta seccare bene all’aria, importante appena pronte infarinarle nella semola perchè non si attacchino.

Ingredienti per 5 Persone

Scarica la lista della spesa!

Preparazione

  1. Su un piano di lavoro o un tagliere grande formate con la farina una fontana con un buco al centro, sbattete le uova, aggiungete il sale, cominciate con una forchetta a incorporare la farina, proseguite fino a che dovrete impastare con le mani.

    Su un piano di lavoro o un tagliere grande formate con la farina una fontana con un buco al centro, sbattete le uova, aggiungete il sale, cominciate con una forchetta a incorporare la farina, proseguite fino a che dovrete impastare con le mani.
  2. Dovrete ottenere una pasta liscia, compatta, omogenea, lavoratela per circa dieci minuti, dopo tagliate uno alla volta dei piccoli pezzi, tipo fette.

    Dovrete ottenere una pasta liscia, compatta, omogenea, lavoratela per circa dieci minuti, dopo tagliate uno alla volta dei piccoli pezzi, tipo fette.
  3. Con la macchina per fare la pasta passate i pezzetti dal foro più largo al più stretto, di solito sono numerati da 6 a 1, partite da 6 e scendete, la pasta diventerà sempre più sottile, otterrete delle strisce.

    Con la macchina per fare la pasta passate i pezzetti dal foro più largo al più stretto, di solito sono numerati da 6 a 1, partite da 6 e scendete, la pasta diventerà sempre più sottile, otterrete delle strisce.
  4. Passate le strisce nell'apposita fessura per le tagliatelle, disponete le tagliatelle sul piano di lavoro infarinato con la semola, proseguite nello stesso modo fino al termine della pasta.

    Passate le strisce nell'apposita fessura per le tagliatelle, disponete le tagliatelle sul piano di lavoro infarinato con la semola, proseguite nello stesso modo fino al termine della pasta.
  5. Lavate il radicchio, togliete l'estremità e tagliatelo grossolanamente a strisce, in una padella antiaderente versate l'olio, dopo qualche istante aggiungete il radicchio, regolate di sale, fate cuocere per circa cinque minuti mescolando ogni tanto, aggiungete lo speck, cuocete per circa tre quattro minuti fino a che diventa croccante, nel mentre cuocete le tagliatelle, circa otto minuti, assaggiate, scolatele e saltatele per un paio di minuti nel condimento, regolate di pepe e parmigiano, servite.

    Lavate il radicchio, togliete l'estremità e tagliatelo grossolanamente a strisce, in una padella antiaderente versate l'olio, dopo qualche istante aggiungete il radicchio, regolate di sale, fate cuocere per circa cinque minuti mescolando ogni tanto, aggiungete lo speck, cuocete per circa tre quattro minuti fino a che diventa croccante, nel mentre cuocete le tagliatelle, circa otto minuti, assaggiate, scolatele e saltatele per un paio di minuti nel condimento, regolate di pepe e parmigiano, servite.

 


24 maggio 2018

Traduci

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Le Ricette Più Viste

Invia Copia Stampa Chiudi
Premi Ctrl+C (Pc) oppure Cmd+C (Mac)
Invia